1 TECNOLOGIE Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘TECNOLOGIE’ Category

20
Feb

Smart Home, il mercato in Italia vale 250 milioni di euro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/02/2018 - Tra videocamere di sorveglianza, termostati, caldaie e lavatrici, proliferano gli impieghi delle soluzioni Internet of Things per la Smart Home, il cui mercato in Italia raggiunge quota 250 milioni di euro nel 2017, registrando una crescita del 35% rispetto al 2016. Tale incremento risulta in linea con la crescita dei principali Paesi occidentali, anche se in termini assoluti i numeri sono ancora inferiori rispetto agli altri mercati europei. Nel mercato italiano della casa connessa, insieme alle startup (che offrono oltre metà dei prodotti in vendita) sono entrati grandi produttori con brand affermati, dotati di una rete di vendita capillare e di una filiera fidelizzata di installatori, fattori cruciali per aumentare la fiducia dei consumatori. Il 38% degli italiani infatti possiede già almeno un oggetto ‘smart’ in casa, ma tra questi ben il 74% ha richiesto l’aiuto di un professionista per l’installazione e il 51% si dice preoccupato.. Continua a leggere su Edilportale.com
23
Gen

Edifici due volte più resistenti al sisma con l’innovativo intonaco ‘armato’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23123/01/2018 - Una struttura tipica dell’edilizia dei centri storici dell’Appennino, rinforzata con soluzioni innovative made in Italy di facile applicazione e low cost, ha resistito a terremoti di intensità più che raddoppiata rispetto al sisma più violento che ha colpito il centro Italia nel 2016. È quanto emerge dai risultati dei test alle tavole vibranti del Centro Ricerche ENEA Casaccia, eseguiti su una struttura a U composta da tre pareti in malta e tufo, aperture asimmetriche e tetto in travi di legno. Le prove sono state condotte con l’obiettivo di individuare le tecniche migliori e meno invasive per rinforzare le abitazioni senza doverle sgombrare. I test condotti dall’Università degli Studi Roma Tre e dall’ENEA, con il supporto dell’azienda Fibre Net, nell’ambito del progetto COBRA* finanziato dalla Regione Lazio, sono stati effettuati sulle 3 pareti, di cui una centrale e due laterali,.. Continua a leggere su Edilportale.com
6
Dic

Arriva M.A.DI., la casa pieghevole prefabbricata pronta in 6 ore

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/12/2017 – Arriva M.A.DI., una casa antisimica, prefabbricata e assemblata a secco, altamente personalizzabile, facilmente espandibile, ecosostenibile, energeticamente autonoma, a zero impatto ambientale, abitabile in giornata, facilmente trasportabile, rimovibile, riutilizzabile, recuperabile e 100% italiana. Acronimo di Modulo Abitativo Dispiegabile, M.A.DI. è un sistema costruttivo che usa la tecnica del dispiegamento per la realizzazione di edifici antisismici ad uso residenziale, per il tempo libero, l’ospitalità, la collettività, il commercio, l’artigianato e la realizzazione di villaggi temporanei per eventi sportivi o fieristici e di pronto intervento in caso di calamità naturali. Case prefabbricate: cos’è M.A.DI. e come funziona M.A.DI. è una soluzione abitativa in grado di “crescere, cambiare e spostarsi” mantenendo una struttura autoportante e antisismica, fornita con tutte le.. Continua a leggere su Edilportale.com
28
Nov

Sicurezza sismica, un logo identificherà gli edifici a prova di terremoto

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23128/11/2017 - È stato assegnato venerdì a cinque edifici antisismici, il primo premio nazionale Sisma Safe, il marchio di qualità sulla sicurezza sismica degli edifici adibiti a struttura ricettiva o aperti al pubblico. Sisma Safe è il primo marchio di qualità d’Italia che attesta la sicurezza sismica, una vera e propria etichetta di qualità rilasciata su richiesta dei proprietari degli edifici e sulla base di criteri altamente selettivi. Il progetto è stato sviluppato dall’associazione culturale Sisma Safe composta da quattro professioniste marchigiane: gli ingegneri edili ed architetti Chiara Monaldi di Porto San Giorgio, Francesca Ottavio di Fermo e Serena Scarpini di Ancona, insieme alla specialista in marketing territoriale Silvia Montironi di Recanati. “Gli eventi sismici degli ultimi vent’anni ed in particolare le forti scosse di terremoto che hanno colpito la nostra regione - afferma la presidentessa.. Continua a leggere su Edilportale.com
24
Nov

Da FederlegnoArredo un brevetto per edifici in legno antisismici

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23124/11/2017 - Si chiama ‘H-lam’ il nuovo brevetto depositato da FederlegnoArredo con il contributo tecnico di Assolegno e dell’Università di Trento. Si tratta di una nuova tipologia di connessione che vuole migliorare ulteriormente la progettazione e la cantierizzazione degli edifici in legno in zona sismica. Con ‘H-lam’ si vuole concepire un’opera di ingegneria sismo-resistente capace di garantire la sicurezza a tutti i livelli, senza prefigurare alcuna interruzione delle attività quotidiane degli abitanti a seguito di un evento sismico. Si tratta di una piccola rivoluzione nel comparto dell’ingegneria delle strutture in legno che ridefinisce non solo gli obiettivi per la sicurezza delle opere e che semplifica le operazioni di montaggio dell’edificio in legno, riconducendo a una unica tipologia i vari elementi di carpenteria metallica presenti attualmente sul mercato. Si prospetta quindi un nuovo modello di edilizia.. Continua a leggere su Edilportale.com
22
Nov

Enea brevetta il cemento ecosostenibile con il lievito di birra

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23123/11/2017 – L’Enea ha brevettato un innovativo processo basato sull’uso di lievito di birra e acqua ossigenata per la realizzazione di un cemento ecosostenibile. La novità arriva, in particolare, dai ricercatori della divisione “Bioenergie” e del laboratorio "Biosicurezza" dell’Enea ch hanno ottenuto una tipologia di bio-cemento con elevate proprietà di isolamento termico e acustico e di resistenza al fuoco. Il processo BAAC (Bio Aerated Autoclavated Concrete) è nato nei laboratori dei Centri ricerche ENEA di Trisaia, in Basilicata, specializzato nella chimica verde e le bioenergie, e di Casaccia, alle porte di Roma e consente di ridurre i costi di produzione e di ottenere un prodotto a maggiore sostenibilità rispetto ai tradizionali cementi “cellulari” aerati attualmente in commercio. Nel processo brevettato dall’ENEA, infatti, la polvere di alluminio - un agente aerante.. Continua a leggere su Edilportale.com
20
Nov

A Torino la metropolitana riscalderà le case

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23120/11/2017 - La geotermia è un principio che sfrutta il calore naturale della Terra per ottenere energia termica che può essere impiegata per uso domestico. In poche parole, si tratta di utilizzare il calore naturalmente prodotto dal nucleo del nostro pianeta, che si diffonde anche a poche decine di metri sotto la superficie. Il principio è piuttosto noto e utilizzato in diversi contesti, ma quello che succederà a Torino è unico in Italia: grazie a un brevetto del Politecnico di Torino, sarà possibile utilizzare la costruzione di un’infrastruttura di trasporto, come la metropolitana, per ottenere calore in inverno e raffrescare gli ambienti in estate. Il tutto utilizzando un elemento già strutturalmente presente nelle gallerie, cioè il “concio”, la struttura di calcestruzzo armato che riveste i tunnel e che, nel progetto del Politecnico, diventa “energetico”, cioè viene integrato.. Continua a leggere su Edilportale.com
15
Nov

Ponti stradali più sicuri con fibra di vetro e fibra di carbonio

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23115/11/2017 - Mettere in sicurezza i ponti stradali e fornire una soluzione innovativa ed ecocompatibile per il loro adeguamento strutturale. È questo l’obiettivo di SUREBridge (Sustainable Refurbishment of Existing Bridges), un progetto europeo finanziato con circa 875mila euro, avviato nell’ottobre 2015 e con conclusione prevista nel marzo 2018. Al progetto partecipano il Dipartimento di Ingegneria Civile e Industriale dell’Università di Pisa, la Chalmers University of Technology di Göteborg in Svezia e, come partner aziendali, la FiberCore Europe di Rotterdam e la AICE Consulting di San Giuliano Terme (Pisa). “L’adeguamento strutturale dei ponti stradali esistenti è un problema di fondamentale importanza per la sicurezza pubblica, come dimostrato anche da recenti fatti di cronaca riguardanti crolli di viadotti autostradali, spiega il professore Paolo Sebastiano Valvo dell’Ateneo pisano. Non meno importante.. Continua a leggere su Edilportale.com
13
Nov

Presentata alla Microsoft House ‘ReStart4Smart’, la casa del futuro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23113/11/2017 - È stato presentato oggi alla Microsoft House di Milano “ReStart4Smart”, il prototipo di casa del futuro del Team dell’Università Sapienza di Roma che parteciperà al Solar Decathlon, le Olimpiadi universitarie dell’architettura sostenibile che, nel 2018, si terranno per la prima volta in Medio Oriente, a Dubai, con la partecipazione di 21 Atenei da 15 Paesi del mondo. Obiettivo della competizione internazionale, che vede gli studenti quali protagonisti, è quello di progettare e costruire il miglior prototipo in scala reale dell’abitazione del futuro: green, smart e interamente alimentata dall’energia solare. Un compito arduo, per cui il Team Sapienza ha visto come valide alleate le nuove tecnologie, grazie alla collaborazione con autorevoli IT player, tra cui Microsoft, che ha aperto le porte delle propria sede per la presentazione del progetto finalista italiano. II progetto ReStart4Smart La.. Continua a leggere su Edilportale.com
9
Nov

Intelligenza Artificiale, come cambierà il settore delle costruzioni?

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23109/11/2017 - Che effetti avrà l’Intelligenza Artificiale sul settore delle costruzioni? Come cambieranno i ruoli dei professionisti, dal momento che in futuro ci si affiderà sempre più alla tecnologia e meno al lavoro umano? A questi interrogativi prova a rispondere il Rapporto ‘Artificial Intelligence in the Built Environment (L’Intelligenza Artificiale nell’ambiente costruito)’ pubblicato da RICS, organizzazione professionale globale che promuove e applica i più elevati standard e le massime qualifiche professionali per lo sviluppo e la gestione di terreni, immobili, costruzioni e infrastrutture. L’IA nel settore del Facility Management Tra i settori che maggiormente risentiranno degli effetti dell’Intelligenza Artificiale (IA), il Rapporto individua quello del Facility Management (FM), a causa della natura ripetitiva e dell’alta intensità di lavoro di molte mansioni in questo.. Continua a leggere su Edilportale.com