1 URBANISTICA Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘URBANISTICA’ Category

16
Ott

Al via ‘Milleperiferie’, rete di 445 Comuni e 120 progetti

16/10/2019 - Mettere in rete enti pubblici e soggetti privati per condividere idee e iniziative di riqualificazione delle periferie, partendo dai 120 progetti finanziati dallo Stato con il ‘Bando Periferie’ che contano oltre 2.100 interventi in 445 Comuni italiani, con una previsione di investimenti superiori ai 2 miliardi di euro. È il progetto ‘Milleperiferie’ ideato e diretto da ‘I World’ e promosso da Anci Sicilia che parte dal quartiere palermitano di Borgo Nuovo, con il patrocinio della Presidenza del Consiglio, del Comune di Palermo e dell’Anci. Obiettivo di ‘Milleperiferie’ - spiega l’Anci in una nota - è quello di costruire una piattaforma di interconnessione di questi progetti, strutturare un unico, grande programma nazionale per la riqualificazione, anziché tanti progetti sconnessi tra loro e privi di una visione di sistema. Un network che consentirà l’attivazione.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
16
Ott

Milano 2030, ecco il nuovo Piano di Governo del Territorio

16/10/2019 – Casa, ambiente e periferie; sono queste le tre priorità del nuovo Piano di Governo del Territorio (PTG) di Milano, approvato lo scorso 14 ottobre dal Consiglio comunale. Come ha evidenziato l’assessore all’Urbanistica, Pierfrancesco Maran, il nuovo PTG, che guarda a Milano 2030, si concentra sulle “tre esigenze di una città che cresce per numero di abitanti e attrattività: casa, ambiente e periferie”. Milano 2030: le strategie del PGT per infrastrutture ed edilizia Sul fronte casa, il Piano prevede che le nuove costruzioni (comprese quelle con demolizione e ricostruzione) siano obbligatoriamente a zero emissioni di CO2. In caso di ristrutturazioni, è prevista l’individuazione di una soglia minima dell’indice di riduzione di impatto climatico richiesto, raggiungibile attraverso la realizzazione di tetti e pareti verdi e interventi di depavimentazione. Il Piano incrementa..  Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231  
15
Ott

Pianificazione urbana, Cnappc: ‘serve una legge per le città’

15/10/2019 - Rendere le città efficienti, competitive, attrattive e incubatrici di un’alta qualità della vita attraverso l’incentivazione della rigenerazione urbana. Questo l’obiettivo della Proposta di Legge per le Città che gli architetti italiani hanno presentato al pubblico nel corso del Convegno “Progettare il Paese - dare futuro alle città e ai territori in cui viviamo”, organizzato dal Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori in collaborazione con l’Associazione Forte di Bard dall'11 al 12 ottobre scorsi. Città italiane: serve una legge ad hoc Per gli Architetti Italiani è fondamentale una legge ad hoc per le città, considerando che “le città sono tornate a crescere economicamente e demograficamente”; di conseguenza la crescita economica del Paese non può prescindere dalla crescita delle città. Per.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
13
Set

Revisione catastale, il Comune deve motivare l’aumento del valore dell’immobile

13/09/2019 – Il Comune può effettuare una revisione catastale per ragioni perequative, spiegando al contribuente perché il valore del suo immobile è aumentato, come è stato ricalcolato e, soprattutto, perché sarà chiamato a pagare tasse più alte. La Cassazione, con la sentenza 22671/2019, nell’ambito di un contenzioso tra un proprietario e l’Agenzia delle Entrate, ha dettato una serie di regole per coniugare le esigenze di revisione catastale con la tutela del contribuente. Revisione catastale, il vademecum della Cassazione È necessario fare una premessa. In Italia gli immobili sono registrati al Catasto all’interno di diversi gruppi, che ne indicano la tipologia, la destinazione d’uso e la rendita. Le classi catastali sono degli indici che esprimono il grado di redditività di un immobile. La classe catastale di un immobile è determinata.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
8
Lug

Architetti: ‘serve un’Agenda Urbana per le città del Mediterraneo’

08/07/2019 - Attuare una vera e propria Agenda urbana per le città del Mediterraneo sulla scia dell’Agenda Urbana 2030 puntando a realizzare, in particolar modo, l’obiettivo 11 che mira a “rendere le città e gli insediamenti urbani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili”. È questo il principale obiettivo della Dichiarazione di Roma lanciata nel corso dell’Assemblea Generale dell’UMAR, Unione Architetti del Mediterraneo, che ha scelto la capitale italiana e la sede del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori per celebrare il 25° anniversario della sua fondazione. Una scelta significativa che testimonia l’incisiva presenza degli architetti italiani all’interno dell’Unione e che è finalizzata a sostenere con forza tutte le azioni tese ad affermare il valore di una architettura che contribuisca al dialogo, a momenti di riflessione.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
28
Giu

Urbanistica, alla Camera un ddl su rigenerazione, perequazione e compensazione

28/06/2019 – Fornire una disciplina urbanistica nazionale al passo con i tempi che, superando la rigidità del piano regolatore generale (PRG), possa favorire la riqualificazione urbana grazie a perequazione, compensazione e concorsi internazionali di architettura. Questo a grandi linee il contenuto del ddl 113 in discussione alla Camera. Pianificazione urbanistica: cosa prevede il ddl Il provvedimento parte dal presupposto che la legge urbanistica di riferimento nazionale, la Legge 1150/1942 merita una profonda revisione, partendo dal superamento della centralità del PRG. Il PRG, infatti, ha rappresentato per decenni lo strumento urbanistico generale per indirizzare la crescita e l’espansione nel territorio agricolo, conformandone in maniera prescrittiva sia i diritti edificatori privati sia le aree a destinazione pubblica. Ma poiché il contesto socio-economico è cambiato, e anche l’attenzione verso il consumo.. Continua a leggere su Edilportale.com
27
Giu

Urbanistica, la Lombardia studia bonus volumetrici, deroghe alle distanze e premialità

27/06/2019 - Nella seduta del 17 giugno la Giunta regionale lombarda ha approvato una proposta di progetto di legge per la rigenerazione urbana e territoriale e il recupero del patrimonio edilizio. La proposta individua misure di incentivazione (es. riduzione oneri, bonus volumetrici) per rendere più convenienti i progetti di rigenerazione urbana e di recupero del patrimonio edilizio, e definisce semplificazioni procedurali per rendere più veloci i processi di rigenerazione (procedura speditiva per individuare gli ambiti di rigenerazione, per recuperare immobili dismessi, per i cambi d’uso, normativa sugli usi temporanei). Inoltre, si prevede il riallineamento alla normativa edilizia statale con deroghe alle norme edilizie (distanze, altezze) per facilitare gli interventi di rigenerazione urbana e recupero del costruito. Su questo punto ricordiamo che il decreto Sblocca Cantieri prevede che le Regioni possano introdurre tali deroghe nella propria.. Continua a leggere su Edilportale.com

13
Giu

Architetti: ‘i centri storici delle città non diventino parchi turistici’

13/06/2019 - Le diverse forme di turismo hanno assunto dimensioni gigantesche e in forte crescita, superiore a tutte le previsioni. Metà dei flussi turistici - complessivamente circa 1,4 miliardi di persone all’anno - sono indirizzati verso l’Europa e di questi una larga fetta verso l’Italia. Per le nostre città tutto ciò può rappresentare una grande ricchezza ma anche grandi rischi di diminuzione della qualità della vita e rovina degli stessi beni tutelati. Serve quindi definire strategie e azioni per rendere compatibile questo fenomeno con la preservazione non solo del patrimonio architettonico storico ma anche dell’identità e della cultura che esso rappresenta. È quanto emerso dal Forum mondiale “Overtourism and Heritage” organizzato dall’UIA, l’Unione Internazionale degli Architetti, sotto l’egida di UNESCO e tenutasi nella capitale dell’Azerbaijan, al termine del.. Continua a leggere su Edilportale.com

11
Giu

Rigenerazione urbana, perché non tornare ai ‘contratti di quartiere’?

11/06/2019 - “Un’esigenza radicale di miglioramento”. Il professor Giovanni Caudo, che oltre a essere docente di Urbanistica a Roma Tre è stato assessore alla Trasformazione urbana di Roma Capitale e svolge attualmente il ruolo di presidente del terzo Municipio, abbinando quindi l’esperienza di amministratore a quella di docente e tecnico, non ha dubbi quando deve definire il quadro complessivo delle norme che nel nostro Paese regolano la rigenerazione urbana. Per questo, interverrà il prossimo 13 giugno a Roma, all’ex Mattatoio, al terzo evento (dopo Bari e Firenze) del ciclo ZEROISMORE che l’associazione TES (Transizione Ecologica Solidale) sta portando in tutta Italia per presentare, e contestualmente implementare con il contributo dei territori, il disegno di legge di rango nazionale su consumo di suolo e rigenerazione urbana. Caudo: ‘le norme rendono difficile il recupero dell’esistente’ In questo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

La città e l’acqua, le good practices dal mondo

07/06/2019 - La natura che attacca la città è l’immagine che negli ultimi anni si sta sempre più definendo. Allerte meteo, allarmi alluvioni, precipitazioni intense sono alcuni degli episodi, insoliti ed eccezionali, che ormai viviamo con una certa frequenza. Qual è la risposta delle città a tutto questo? Le città italiane sono capaci di mettere in atto azioni preventive piuttosto che trovarsi in stati di emergenza? Le città sono i centri dove si concentra la maggior parte della popolazione, le statistiche dicono che nei prossimi decenni assisteremo all’incremento dei centri metropolitani a sfavore dei piccoli nuclei urbani e della campagna abitata. La città assumerà sempre più un carattere di area vasta, con il conseguente incremento dell’ambiente costruito, delle urbanizzazioni, dell’uso del suolo e la riduzione delle superfici permeabili e traspiranti. Che fine fa tutta l’acqua.. Continua a leggere su Edilportale.com