1 URBANISTICA Archives - MOG 231 - Modelli di Organizzazione e Gestione | MOG 231 – Modelli di Organizzazione e Gestione
Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Posts from the ‘URBANISTICA’ Category

8
Lug

Architetti: ‘serve un’Agenda Urbana per le città del Mediterraneo’

08/07/2019 - Attuare una vera e propria Agenda urbana per le città del Mediterraneo sulla scia dell’Agenda Urbana 2030 puntando a realizzare, in particolar modo, l’obiettivo 11 che mira a “rendere le città e gli insediamenti urbani inclusivi, sicuri, resilienti e sostenibili”. È questo il principale obiettivo della Dichiarazione di Roma lanciata nel corso dell’Assemblea Generale dell’UMAR, Unione Architetti del Mediterraneo, che ha scelto la capitale italiana e la sede del Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori per celebrare il 25° anniversario della sua fondazione. Una scelta significativa che testimonia l’incisiva presenza degli architetti italiani all’interno dell’Unione e che è finalizzata a sostenere con forza tutte le azioni tese ad affermare il valore di una architettura che contribuisca al dialogo, a momenti di riflessione.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
28
Giu

Urbanistica, alla Camera un ddl su rigenerazione, perequazione e compensazione

28/06/2019 – Fornire una disciplina urbanistica nazionale al passo con i tempi che, superando la rigidità del piano regolatore generale (PRG), possa favorire la riqualificazione urbana grazie a perequazione, compensazione e concorsi internazionali di architettura. Questo a grandi linee il contenuto del ddl 113 in discussione alla Camera. Pianificazione urbanistica: cosa prevede il ddl Il provvedimento parte dal presupposto che la legge urbanistica di riferimento nazionale, la Legge 1150/1942 merita una profonda revisione, partendo dal superamento della centralità del PRG. Il PRG, infatti, ha rappresentato per decenni lo strumento urbanistico generale per indirizzare la crescita e l’espansione nel territorio agricolo, conformandone in maniera prescrittiva sia i diritti edificatori privati sia le aree a destinazione pubblica. Ma poiché il contesto socio-economico è cambiato, e anche l’attenzione verso il consumo.. Continua a leggere su Edilportale.com
27
Giu

Urbanistica, la Lombardia studia bonus volumetrici, deroghe alle distanze e premialità

27/06/2019 - Nella seduta del 17 giugno la Giunta regionale lombarda ha approvato una proposta di progetto di legge per la rigenerazione urbana e territoriale e il recupero del patrimonio edilizio. La proposta individua misure di incentivazione (es. riduzione oneri, bonus volumetrici) per rendere più convenienti i progetti di rigenerazione urbana e di recupero del patrimonio edilizio, e definisce semplificazioni procedurali per rendere più veloci i processi di rigenerazione (procedura speditiva per individuare gli ambiti di rigenerazione, per recuperare immobili dismessi, per i cambi d’uso, normativa sugli usi temporanei). Inoltre, si prevede il riallineamento alla normativa edilizia statale con deroghe alle norme edilizie (distanze, altezze) per facilitare gli interventi di rigenerazione urbana e recupero del costruito. Su questo punto ricordiamo che il decreto Sblocca Cantieri prevede che le Regioni possano introdurre tali deroghe nella propria.. Continua a leggere su Edilportale.com

13
Giu

Architetti: ‘i centri storici delle città non diventino parchi turistici’

13/06/2019 - Le diverse forme di turismo hanno assunto dimensioni gigantesche e in forte crescita, superiore a tutte le previsioni. Metà dei flussi turistici - complessivamente circa 1,4 miliardi di persone all’anno - sono indirizzati verso l’Europa e di questi una larga fetta verso l’Italia. Per le nostre città tutto ciò può rappresentare una grande ricchezza ma anche grandi rischi di diminuzione della qualità della vita e rovina degli stessi beni tutelati. Serve quindi definire strategie e azioni per rendere compatibile questo fenomeno con la preservazione non solo del patrimonio architettonico storico ma anche dell’identità e della cultura che esso rappresenta. È quanto emerso dal Forum mondiale “Overtourism and Heritage” organizzato dall’UIA, l’Unione Internazionale degli Architetti, sotto l’egida di UNESCO e tenutasi nella capitale dell’Azerbaijan, al termine del.. Continua a leggere su Edilportale.com

11
Giu

Rigenerazione urbana, perché non tornare ai ‘contratti di quartiere’?

11/06/2019 - “Un’esigenza radicale di miglioramento”. Il professor Giovanni Caudo, che oltre a essere docente di Urbanistica a Roma Tre è stato assessore alla Trasformazione urbana di Roma Capitale e svolge attualmente il ruolo di presidente del terzo Municipio, abbinando quindi l’esperienza di amministratore a quella di docente e tecnico, non ha dubbi quando deve definire il quadro complessivo delle norme che nel nostro Paese regolano la rigenerazione urbana. Per questo, interverrà il prossimo 13 giugno a Roma, all’ex Mattatoio, al terzo evento (dopo Bari e Firenze) del ciclo ZEROISMORE che l’associazione TES (Transizione Ecologica Solidale) sta portando in tutta Italia per presentare, e contestualmente implementare con il contributo dei territori, il disegno di legge di rango nazionale su consumo di suolo e rigenerazione urbana. Caudo: ‘le norme rendono difficile il recupero dell’esistente’ In questo.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
7
Giu

La città e l’acqua, le good practices dal mondo

07/06/2019 - La natura che attacca la città è l’immagine che negli ultimi anni si sta sempre più definendo. Allerte meteo, allarmi alluvioni, precipitazioni intense sono alcuni degli episodi, insoliti ed eccezionali, che ormai viviamo con una certa frequenza. Qual è la risposta delle città a tutto questo? Le città italiane sono capaci di mettere in atto azioni preventive piuttosto che trovarsi in stati di emergenza? Le città sono i centri dove si concentra la maggior parte della popolazione, le statistiche dicono che nei prossimi decenni assisteremo all’incremento dei centri metropolitani a sfavore dei piccoli nuclei urbani e della campagna abitata. La città assumerà sempre più un carattere di area vasta, con il conseguente incremento dell’ambiente costruito, delle urbanizzazioni, dell’uso del suolo e la riduzione delle superfici permeabili e traspiranti. Che fine fa tutta l’acqua.. Continua a leggere su Edilportale.com

17
Mag

Rigenerazione urbana, a breve da Oice la proposta di legge per un Testo Unico

17/05/2019 - “È necessario un intervento normativo organico per promuovere e sviluppare interventi di rigenerazione urbana”. Nelle prossime settimane OICE “si metterà al lavoro per elaborare una proposta di legge per un testo unico”. È questo l’impegno preso nel convegno “Rigenerazione urbana o consumo del suolo”, organizzato ieri a Roma dall’OICE, l’Associazione che riunisce le società di ingegneria e di architettura italiane aderente a Confindustria, al quale hanno partecipato i presidenti degli Ordini degli ingegneri e degli architetti di Roma, Napoli e Milano, professori delle facoltà di ingegneria e architettura ed esperti giuristi di diritto urbanistica, oltre all’assessore all’urbanistica del Comune di Roma, Luca Montuori. Per il presidente di OICE, Gabriele Scicolone, “i temi della rigenerazione urbana stanno sempre più assumendo un ruolo fondamentale.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231
3
Mag

Distanze minime, il DL Sblocca Cantieri infrange il tabù

03/05/2019 - Favorire la rigenerazione urbana, la riqualificazione del patrimonio edilizio e delle aree urbane degradate, la riduzione del consumo di suolo, lo sviluppo dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili e il miglioramento e l’adeguamento sismico degli edifici. Anche a questo - oltre che ad accelerare la realizzazione delle opere pubbliche - punta il decreto Sblocca Cantieri (DL 32/2019) in via di conversione in legge al Senato, intervenendo sul Testo Unico dell’Edilizia (DPR 380/2001). L’articolo 5 ‘Norme in materia di rigenerazione urbana’ del decreto-legge elenca le finalità: - indurre una drastica riduzione del consumo di suolo; - favorire la rigenerazione del patrimonio edilizio esistente; - incentivare la razionalizzazione di detto patrimonio edilizio; - promuovere e agevolare la riqualificazione di aree urbane degradate con presenza di funzioni eterogenee e tessuti edilizi disorganici o incompiuti,.. Continua a leggere su Edilportale.com
26
Apr

Spazi pubblici, se ben progettati aumentano la sicurezza urbana

26/04/2019 - Che rapporto c’è tra spazio pubblico e sicurezza urbana? Esistono delle azioni, degli accorgimenti che agendo direttamente sul primo riescano a migliorare la seconda? Il convegno “(In)sicurezza urbana nelle città - progettare lo spazio pubblico”, che si è svolto il 16 aprile scorso a Piacenza, organizzato dal Polo territoriale della città emiliana del Politecnico di Milano e dall’Acer Piacenza, ha esplorato proprio questi aspetti, riuscendo a tracciare un filo rosso: la connessione tra la progettazione dello spazio pubblico e la sicurezza urbana esiste, ed è un rapporto di cui sempre più si va acquistando consapevolezza. “Tutti pensano che la questione della sicurezza sia legata a fattori di ordine pubblico - ricorda Roberto Bolici, che ha curato e coordinato il convegno -, ma in realtà riguarda strettamente la percezione”. Paradigmatico in questo senso è.. Continua a leggere su Edilportale.com   DGR 2120 DEL 30/12/2015: OBBLIGO DI IMPLEMENTARE UN MODELLO MOG 231/2001 PER ACCREDITAMENTO DEGLI ORGANISMI DI FORMAZIONE E ENTI ACCREDITATI AI SERVIZI AL LAVORO
18
Apr

Catasto, i tecnici propongono la riforma dal basso

18/04/2019 – Tutto da rifare il Catasto fabbricati. Lo ha affermato il presidente del Consiglio Nazionale dei geometri, Maurizio Savoncelli, intervenuto come rappresentante della Rete delle Professioni Tecniche (RPT) in audizione in Commissione Anagrafe tributaria nell'ambito dell'indagine conoscitiva per la riforma della fiscalità immobiliare. Secondo i tecnici, la riforma del Catasto deve integrarsi con gli obiettivi di sostenibilità e messa in sicurezza del territorio e, soprattutto, non deve essere calata dall’alto, ma portata avanti insieme a cittadini consapevoli. Riforma del Catasto, Rpt: allinearsi al mercato Il problema principale del Catasto dei fabbricati, ha sottolineato Savoncelli, è che non rappresenta più il reale valore degli immobili perché ancorato a norme vetuste del 1939 e ai valori attribuiti negli anni Novanta, in pieno boom economico. È quindi necessaria una riforma dinamica,.. Continua a leggere su Edilportale.com MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231