Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

9 giugno 2015

CHIARIMENTI IN MATERIA DI DIAGNOSI ENERGETICA NELLE IMPRESE

CHIARIMENTI IN MATERIA DI DIAGNOSI ENERGETICA NELLE IMPRESE AI SENSI DELL’ARTICOLO 8 DEL DECRETO LEGISLATIVO N. 102 DEL 2014 MAGGIO 2015

Ministero dello Sviluppo Economico Direzione generale per il mercato elettrico, le rinnovabili e l’efficienza energetica, il nucleare

CHIARIMENTI IN MATERIA DI DIAGNOSI ENERGETICA NELLE IMPRESEIl presente documento si propone di fornire chiarimenti per l’applicazione delle disposizioni previste dall’articolo 8 del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102, relative all’obbligo di esecuzione periodica delle diagnosi energetiche nelle imprese.

Nel documento è evidenziato, per ogni disposizione oggetto di analisi, il dubbio riscontrato con maggior frequenza e fornito il relativo chiarimento. Il documento è stato predisposto con il supporto tecnico di ENEA e i contenuti sono stati oggetto di confronto con le principali associazioni di categoria del settore.

Il documento sarà aggiornato al fine di fornire ulteriori chiarimenti a quesiti che potranno emergere nel corso di attuazione delle disposizioni previste all’articolo 8 del decreto legislativo 4 luglio 2014, n. 102

Quando l’impresa è qualificabile come grande impresa ai fini dell’applicazione dell’obbligo di diagnosi? Quando l’impresa è qualificabile come impresa a forte consumo di energia ai fini dell’applicazione dell’obbligo di diagnosi? Come deve essere trattata un’impresa, qualora risulti collegata o associata ad altre imprese? Ulteriori precisazioni in merito all’individuazione del soggetto obbligato Cosa si intende per “sito produttivo”? Le imprese multisito soggette all’obbligo, su quali e quanti siti devono effettuare la diagnosi? Quali sono i soggetti che possono condurre una diagnosi energetica? Quali sono i requisiti minimi che la diagnosi energetica deve rispettare ai fini dell’adempimento dell’obbligo? Ai fini del primo adempimento dell’obbligo di diagnosi energetica, quale periodo bisogna considerare per la valutazione dei consumi energetici? Cosa si intende per “prossimità” alle reti di teleriscaldamento o agli impianti cogenerativi ad alto rendimento? Quali sono le tempistiche per l’esecuzione delle diagnosi energetiche? Le diagnosi eseguite prima del 5 dicembre 2015 che rispettano i criteri minimi di cui all’Allegato 2 del decreto legislativo 102/2014, soddisfano l’obbligo? La sanzione si applica all’impresa oppure al sito produttivo? Quali imprese devono adempiere all’obbligo dell’articolo 7, comma 8? Qual è la natura dei risparmi che devono essere contabilizzati? Qual è la modalità di comunicazione dei risparmi all’ENEA?

CHIARIMENTI IN MATERIA DI DIAGNOSI ENERGETICA NELLE IMPRESECHIARIMENTI IN MATERIA DI DIAGNOSI ENERGETICA NELLE IMPRESE

http://www.sviluppoeconomico.gov.it

Maggio 2015

Corsi Online Italia