Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 marzo 2015

CNI autorizzazione dei Dirigenti scolastici libera professione


CNI autorizzazione dei Dirigenti scolastici libera professione

CNI

CNI modalità di rilascio autorizzazione dei Dirigenti scolastici all’esercizio della libera professione di colleghi docenti. Questo quanto chiarito nella Circolare 480/2015 del CNI, in riferimento alle modalità di rilascio dell’autorizzazione da parte dei Dirigenti scolastici all’esercizio della libera professione di colleghi docenti.

A seguito dei numerosi chiarimenti pervenuti circa le istanze di autorizzazione all'esercizio di attività libero-professionale, il CNI ha avanzato una richiesta di parere al MIUR (Ministero dell’istruzione, università e ricerca).

Con la presente si trasmettono una serie di pronunciamenti in tema di autorizzazione all'attività libero-professionale degli Ingegneri docenti, da parte del dirigente scolastico.

Le lacune e la scarsa chiarezza della relativa disciplina (art.508 del d.lgs. 16/04/1994 n.297), unitamente alle richieste di ausilio pervenute da alcuni Ordini provinciali, hanno indotto il Consiglio Nazionale - a difesa del ruolo e delle prerogative dei professionisti Ingegneri - a formulare una serie di quesiti alle Autorità competenti in materia, al fine di addivenire a dei chiarimenti che riducessero le incertezze normative e i frequenti contrasti e diversità di vedute tra docenti e direttori didattici.

Soprattutto, veniva lamentata la condotta di alcuni dirigenti scolastici che non rispondono alle istanze di autorizzazione all'esercizio di attività libero-professionale (affermando che vige il regime del silenzio-assenso), oppure che pongono condizioni particolarmente stringenti 1n sede di rilascio della prescritta autorizzazione.

Il Consiglio Nazionale si è quindi rivolto al Dipartimento della Funzione Pubblica e a diversi Uffici del Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca, chiedendo di rispondere ad alcune questioni di carattere generale (v. la richiesta di parere CNI del 4/ 11/2014 allegata), quali : il termine di legge entro cui il dirigente scolastico è tenuto a rispondere alle istanze di autorizzazione alla libera-professione le conseguenze del mancato rispetto del termine di conclusione del procedimento ; la sussistenza di una ipotesi di silenzio-significativo ; i margini (ed i limiti) della valutazione discrezionale spettante al dirigente scolastico.

circolareCircolare CNI n. 480


Leggi altri articoli della categoria Generale