Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

13 maggio 2016

Codice Appalti, ecco quando si applica ancora la vecchia normativa

13/05/2016 – Capire quando utilizzare ancora il vecchio Codice Appalti, quando rilasciare il Codice identificativo di gara e quali adempimenti rispettare. Lo chiarisce l’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), con le nuove istruzioni operative per le Stazioni Appaltanti. Nuovo Codice Appalti: il periodo transitorio Dopo una serie di richieste di chiarimento da parte degli operatori a causa della confusione creata per le procedure a cavallo del vecchio (D.lgs. 163/2006) e del nuovo Codice degli Appalti (D.lgs. 50/2016), l’ANAC ha spiegato che la vecchia normativa continua ad applicarsi a tutte le gare pubblicate entro il 19 aprile 2016 in Gazzetta Ufficiale, sulla Gazzetta Europea o nell’Albo pretorio di riferimento. Ma lo spartiacque del 19 aprile 2016, data in cui è entrato in vigore il nuovo Codice Appalti, non è un riferimento sufficiente perché ci sono tante altre situazioni intermedie che hanno avuto bisogno.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231