Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

4 maggio 2015

Codice Appalti, Federarchitetti: la riforma agevoli i liberi professionisti

04/05/2015 - La riforma del Codice Appalti è positiva, tuttavia i provvedimenti verso i servizi di progettazione appaiono timidi e andrebbero ampliati in riferimento ai redditi medi minimi, al ruolo delle pubbliche amministrazioni e al coinvolgimento dei piccoli studi d’ingegneria nelle grandi progettazioni. Queste le osservazioni al nuovo codice dei contratti pubblici di Federarchitetti, il sindacato nazionale degli architetti liberi professionisti, esposte in una lettera aperta scritta al governo. Riforma Codice dei contratti pubblici: aspetti da migliorare Federarchitetti, pur riconoscendo gli aspetti positivi insiti nella riforma del Codice, evidenzia la necessità di porre attenzione ai contributi delle categorie interessate al processo di realizzazione delle opere per sciogliere quei nodi che continuano a persistere. Per il sindacato sono da rivedere i punti relativi ai redditi medi minimi  e.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231