Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

6 ottobre 2016

Codice Appalti, imprese ed enti locali premono per il decreto correttivo

06/10/2016 – Il nuovo Codice Appalti non è ancora decollato e gli operatori pensano già al correttivo per risolvere tutta una serie di difficoltà operative. Rappresentanti degli Enti locali e delle imprese, intervenute in audizione davanti alle Commissioni Ambiente della Camera e Lavori Pubblici del Senato, hanno suggerito modifiche per poter lavorare entro parametri più certi. In generale, a destare maggiori critiche è l’obbligo di mettere a gara il progetto esecutivo anche nei piccoli interventi, mentre quasi tutti ritengono necessario un periodo transitorio e il ritocco delle soglie di importo per l’utilizzo dell’offerta economicamente più vantaggiosa. Le osservazioni riguardano anche il subappalto e il rating di legalità e di impresa. Progetto esecutivo Finco, Federazione Industrie Prodotti Impianti Servizi ed Opere Specialistiche per le Costruzioni, ha proposto che, per qualche mese,.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231