Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

28 novembre 2016

Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali D.Lgs. n. 196/2003 e il REGOLAMENTO GENERALE UE n. 679/2016

 
Il 25 Maggio 2016 è entrato in vigore il Regolamento europeo n. 679/2016 in materia di protezione dei dati personali che diventerà definitivamente applicabile in tutti i Paesi UE a partire dal 25 maggio 2018, data entro la quale ogni stato membro dovrà allineare la propria legge sulla privacy al nuovo regolamento Secondo il REGOLAMENTO GENERALE UE sulla protezione dei dati personali il Responsabile della protezione dei dati (DPO Data Protection Officer) deve: - fungere da punto di contatto con il Garante per la protezione dei dati di personali per questioni connesse al trattamento; - informare e fornire al Titolare, al Responsabile nonché ai dipendenti che eseguono il trattamento, consulenza in merito agli obblighi normativi in materia; - sorvegliare l’osservanza della normativa in materia di protezione dei dati personali nonché delle politiche in materia del Titolare o del Responsabile del trattamento, compresi l’attribuzione di responsabilità, la sensibilizzazione e formazione del personale che partecipa al trattamento e al controllo in merito; - fornire, quando richiesto, pareri sulla valutazione d’impatto sulla protezione dei dati e sorvegliarne lo svolgimento; - Cooperare con l’Autorità di controllo
Si attendono quindi le decisioni del Garante Privacy in merito agli interventi di adeguamento alla normativa italiana che, ricordiamo, è il Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali D.Lgs. n. 196/2003 in vigore dal 1 gennaio 2004. Per informazioni 800300333