Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 maggio 2016

Compensi dei professionisti sempre soggetti a Iva

05/05/2016 – Il compenso del professionista è soggetto ad Iva anche se percepito dopo la cessazione dell’attività. Lo ha affermato la Corte di Cassazione con la sentenza 8059/2016. I giudici hanno spiegato che per capire a quali imposte è soggetto il compenso professionale bisogna fare riferimento al momento in cui è stata svolta l’attività e non a quello in cui è avvenuto il pagamento. Nel caso esaminato dalla Cassazione, un professionista aveva svolto un servizio. Dopo qualche mese aveva cessato la sua attività e dopo aveva ricevuto il relativo compenso. A suo avviso doveva pagare solo l’Irpef, imposta regionale sulle persone fisiche, ma non l’Iva. Di parere opposto l’Agenzia delle Entrate, che aveva avviato un’azione per il recupero dell’imposta non versata. Nel dirimere la questione, i giudici hanno ricordato in primo luogo che, in base al Dpr 633/1972,.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231