Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

8 ottobre 2014

Condono in Campania, il Governo contro la riapertura dei termini

08/10/2014 – È stata impugnata dal Consiglio dei Ministri la LR 16/2014 per il condono in Campania, che mira a sbloccare le pratiche delle sanatorie edilizie del 1985 e 1994 giacenti negli uffici comunali. A detta del CdM, la norma invade la competenza dello Stato in materia di governo del territorio.   Cosa prevede la legge regionale La norma impugnata, con una modifica alla Legge Regionale 10/2004, sposta da dicembre 2006 al 31 dicembre 2015 il termine entro cui le Amministrazioni locali devono pronunciarsi sulle domande di regolarizzazione, cercando quindi di far riaprire le pratiche dei condoni del 1985 e 1994 che non sono mai state esaminate per mancanza di tempo.   Per velocizzare il rilascio dei pareri sulle istanze di semplificazione, la legge regionale prevede che nelle zone sottoposte a vincoli che non comportano l’inedificabilità assoluta, il titolo edilizio in sanatoria possa essere rilasciato senza il consenso delle amministrazioni..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria