Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

12 giugno 2017

confort termico

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Risposte adattative dei Vigili del Fuoco sottoposti a stress psico-fisico

confort termico

E-learningGli atti del Convegno su "Risposte adattative dei Vigili del Fuoco sottoposti a stress psico-fisico". Relazione del dott. arch. Luciano Buonpane Direzione Centrale Risorse Logistiche e Strumentali. Cos'è esattamente il comfort termico Nella norma UNI-ENISO 7730 viene definito come Quella condizione mentale di soddisfazione nei riguardi del l'ambiente termico Cos'è esattamente il comfort termico? Nella norma UNI-ENISO 7730 viene definito come: "Quella condizione mentale di soddisfazione nei riguardi dell 'ambiente termico"; è una definizione che può incontrare molti consensi, ma che non è facilmente traducibile in parametri fisici. Esempio: in una valutazione complessiva dell'mnbiente lavorativo, bisogna tener conto anche di diversi fattori quali: 1. la temperatura dell'aria, 2. la qualità dell'aria, 3. la luce 4. il rumore se si fosse all'esterno, anche del vento e della sua influenza sulla temperatura percepita. IL SISTEMA DI TERMOREGOLAZIONE DEL CORPO UMANO mantiene la temperatura interna del corpo a circa 37°C. Quando la temperatura diminuisce o aumenta troppo vengono attivati due processi: 1. la dilatazione dei vasi sanguigni (aumento del flusso ematico nella pelle); 2. sudore crenergia utilizzata dal sudore per evaporare viene sottratta alla pelle Aumento della temperatura interna di pochi decimi di grado, può stimolare una sudorazione che quadruplica la dispersione di energia dal corpo. Se la temperatura interna diminuisce troppo, la prima reazione è la vasocostrizione che riduce il flusso ematico nella pelle, la seconda è l'aumento di energia all ' interno del corpo, agendo sui muscoli e attivando quindi il brivido. i due principali gruppi di sensori del sistema di controllo sono disposti: 1. nella pelle; (in condizioni di freddo < 34 °C) 2. nell' ipotalamo. (in condizioni di caldo > 37°C) Se i sensori (del caldo e del freddo) inviano segnali contemporaneamente, il nostro cervello inibirà una o tutte e due le reazioni di difesa.

E-learning_5.pngconfort termico

 
Leggi altri articoli della categoria sicurezza
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,