Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

Mappatura delle aree aziendali a rischio

mog231 modello consulenza sicurezzaIn questa fase iniziale è effettuata una dettagliata analisi della realtà aziendale, con l’obiettivo di individuare le aree che risultano interessate dalle potenziali casistiche di reato e i soggetti sottoposti all’attività di monitoraggio. Dall’analisi del contesto aziendale viene prodotta una mappa delle aree aziendali a rischio.Nella mappatura delle varie aree aziendali è necessario tenere in considerazione quelle che sono le peculiarità dell’Ente interessato. A tal fine, preliminarmente, è opportuno raccogliere la documentazione rilevante con l’intento di comprendere le dinamiche operative dell’Ente.A titolo esemplificativo:

  • organigramma;
  • atto costitutivo;
  • statuto;
  • mansionario;
  • manuale delle procedure esistenti;
  • deleghe e procure.

 

Per far emergere eventuali ulteriori rischi, nell’analisi in questione si dovrà tener conto anche dei seguenti fattori:

  • clima aziendale e culturale diffuso all’interno dell’organizzazione;
  • soddisfazione dei membri che la compongono;
  • filosofia e stile di direzione;
  • modalità di interazione tra i responsabili delle varie funzioni;
  • modalità di comunicazione e condivisione tra i managers e i lavoratori;
  • il grado di separazione delle funzioni;
  • individuazione delle attività primarie e di supporto;
  • le prassi che influenzano lo svolgimento dei vari processi.