Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

30 ottobre 2015

Consumo di suolo, la nuova legge punta tutto sulla riqualificazione dell’esistente

28/10/2015 – Rigenerazione e riuso del patrimonio edilizio esistente, un piano per le periferie e lotta all’abusivismo edilizio, facendo salvi i permessi già rilasciati. Sono queste le maggiori novità contenute nel disegno di legge sul consumo di suolo licenziato dalle Commissioni Ambiente e Agricoltura della Camera e pronto per l’Aula. Consumo di suolo, le nuove regole Dall’entrata in vigore della legge sul consumo di suolo e fino all’adozione di un decreto ad hoc da parte del Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali, per un periodo che comunque non potrà essere superiore a tre anni, il consumo di suolo sarà possibile solo per i lavori e le opere inseriti negli strumenti di programmazione delle amministrazioni aggiudicatrici e per le opere della Legge obiettivo considerate prioritarie. Successivamente, non potrà essere superiore al 50% della media di consumo di suolo di ciascuna.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231