Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 febbraio 2017

Correttivo Appalti, dai professionisti ‘giudizio in chiaroscuro’

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 15/02/2017 – Il Correttivo al Codice Appalti introduce novità positive, ma ci sono anche diverse criticità. È il “giudizio in chiaroscuro” dato alla bozza di decreto dal mondo delle professioni. Se da una parte è stato accolto con favore il ritorno del decreto Parametri obbligatorio, dall’altra i professionisti pensano che il testo del correttivo abbia fatto dei passi indietro. Correttivo Appalti, la posizione degli Ingegneri Per il Consiglio nazionale degli ingegneri (CNI), la reintroduzione dei parametri contenuti nel DM 17 giugno 2016 come criterio obbligatorio per la determinazione dei corrispettivi da porre a base di gara non è solo un passo avanti per la dignità dei professionisti, ma apre la strada alla reintroduzione delle tariffe nei lavori privati. “Sul tema, molto sentito dagli Ingegneri Italiani - ha affermato il presidente Armando Zambrano - il CNI sta lavorando per superare il provvedimento.. Continua a leggere su Edilportale.com