Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

4 aprile 2017

Correttivo Appalti, Ingegneri e Architetti critici sul parere del Consiglio di Stato

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23104/04/2017 – Preoccupazione e sorpresa. Sono le reazioni che il parere del Consiglio di Stato sul Correttivo al Codice Appalti ha suscitato tra Ingegneri e Architetti. Utilizzo del Decreto Parametri, iscrizione all’Albo per i professionisti dipendenti pubblici e priorità alla progettazione interna alla Pubblica Amministrazione sono gli argomenti su cui i professionisti temono un passo indietro. Decreto Parametri e trasparenza delle gare Secondo il Consiglio Nazionale degli Ingegneri (CNI), è errato chiedere che il Decreto Parametri (DM 17 giugno 2016) non sia obbligatorio per la determinazione dei corrispettivi a base d’asta. Michele Lapenna, delegato ai Lavori Pubblici per il CNI, afferma che il Consiglio di Stato confonde i parametri con le tariffe professionali. La base d’asta, sottolinea Lapenna, è soggetta a ribasso, quindi non è un limite inderogabile. D’altro canto, aggiunge, se esistono tariffari per le opere.. Continua a leggere su Edilportale.com