Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

10 ottobre 2014

Corsi amministratori condomini, Regolamento


DECRETO 13 agosto 2014 , n. 140Corsi amministratori condomini DECRETO 13 agosto 2014 , n. 140.
Regolamento recante la determinazione dei criteri e delle modalità per la formazione degli amministratori di condominio nonché dei corsi di formazione per gli amministratori condominiali.


Il presente decreto disciplina:
a) i criteri, le modalita' e i contenuti dei corsi di formazione e di aggiornamento obbligatori per gli amministratori condominiali;
b) i requisiti del formatore e del responsabile scientifico.

Finalita' della formazione e dell'aggiornamento
 
Le attivita' di formazione ed aggiornamento devono perseguire  i seguenti obiettivi:
a) migliorare e perfezionare la competenza tecnica, scientifica e giuridica in materia di amministrazione condominiale e  di  sicurezza degli edifici;
b) promuovere il piu' possibile l'aggiornamento delle  competenze appena    indicate in ragione dell'evoluzione normativa, giurisprudenziale, scientifica e dell'innovazione tecnologica;
c) accrescere lo studio  e  l'approfondimento  individuale  quali presupposti per un esercizio professionale di qualita'.

Il corso di formazione iniziale si svolge secondo  un  programma didattico predisposto dal responsabile scientifico in base  a  quanto specificato al comma 3. Il corso di  formazione iniziale ha una durata di almeno 72 ore e si articola,  nella  misura di un terzo della sua durata effettiva, secondo moduli che  prevedono esercitazioni pratiche.

Gli  obblighi  formativi  di  aggiornamento  hanno  una  cadenza annuale. Il corso di aggiornamento ha una durata di almeno 15  ore  e riguarda elementi in  materia  di  amministrazione  condominiale,  in relazione  all'evoluzione   normativa, giurisprudenziale   e   alla risoluzione di casi teorico-pratici.

I corsi di  formazione  e  di  aggiornamento  contengono  moduli didattici attinenti  le  materie  di  interesse  dell'amministratore, quali:

a) l'amministrazione condominiale, con  particolare  riguardo  ai compiti ed ai poteri dell'amministratore;
b) la  sicurezza  degli  edifici,  con  particolare  riguardo  ai requisiti di staticita' e di  risparmio  energetico,  ai  sistemi  di riscaldamento e di condizionamento, agli impianti  idrici,  elettrici ed agli ascensori e montacarichi, alla  verifica  della  manutenzione delle parti comuni degli edifici ed alla prevenzione incendi;
c)  le  problematiche  in  tema  di  spazi  comuni,   regolamenti condominiali,  ripartizione  dei  costi  in  relazione  alle  tabelle millesimali;
d) i diritti reali, con particolare riguardo al condominio  degli edifici ed alla proprieta' edilizia;
e)  la  normativa  urbanistica,  con  particolare   riguardo   ai regolamenti  edilizi,   alla   legislazione   speciale   delle   zone territoriali di interesse per l'esercizio della professione  ed  alle disposizioni sulle barriere architettoniche;
f) i contratti, in particolare quello d'appalto ed  il  contratto di lavoro subordinato;
g) le tecniche di risoluzione dei conflitti;
h) l'utilizzo degli strumenti informatici;
i) la contabilita'.

L'inizio di  ciascun  corso,  le  modalita'  di  svolgimento,i nominativi  dei  formatori  e  dei  responsabili   scientifici   sono comunicati al Ministero della giustizia non oltre la data  di  inizio del  corso,  tramite  posta  certificata, all'indirizzo di posta elettronica  che  verra'  tempestivamente indicato sul sito del Ministero della giustizia.

Il corso di formazione e di  aggiornamento  puo'  essere  svolto anche in via telematica, salvo l'esame finale, che  si  svolge  nella sede individuata dal responsabile scientifico.

DECRETO 13 agosto 2014 , n. 140DECRETO 13 agosto 2014 , n. 140

Leggi altri articoli della categoria Generale