Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

24 novembre 2014

Corte dei conti: ‘l’eccesso di leggi e di deroghe causa corruzione’

24/11/2014 - L’eccesso di leggi in Italia “causa corruzione” perché “ci si avvale della complessità del procedimento per intervenire a facilitarlo chiedendo qualcosa in cambio”. Con l’Expo e lo Sblocca Italia “siamo arrivati al paradosso: per raggiungere un obiettivo si è dovuto fare un DL per dire che le leggi non si rispettassero. C’è qualcosa che non va”.   Così il presidente della Corte dei Conti, Raffaele Squitieri, in una lectio magistralis sulla corruzione tenuta qualche giorno nella Scuola Nazionale dell’Amministrazione. “Il mondo degli appalti pubblici - ha detto Squitieri - è tra i più regolati dalla legge e le opere non partono per i troppi ricorsi e le sospensive, attuati perché non si riesce a rispettare tutto il pacchetto enorme di leggi”.   Il presidente della magistratura contabile ha dunque condiviso i dubbi dell’Autorità..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria LAVORI PUBBLICI