Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

22 gennaio 2016

Criteri ambientali minimi costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici

Decreto del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 24 dicembre 2015

Criteri ambientali minimi costruzione,  ristrutturazione e manutenzione di edifici

Adozione dei criteri ambientali minimi per lE’ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale n. 16 del 21 gennaio 2016 il Decreto del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare 24 dicembre 2015 recante Adozione dei criteri ambientali minimi per l'affidamento  di  servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione,  ristrutturazione e manutenzione di edifici per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione e criteri  ambientali  minimi  per  le  forniture  di ausili per l'incontinenza. Con il decreto , così come disposto dall’articolo 2 del decreto interministeriale 11 aprile 2008 sono adottati i criteri ambientali minimi di cui agli allegati tecnici del decreto stesso per i prodotti/servizi: affidamento  di  servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione,  ristrutturazione e manutenzione di edifici per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione” e “forniture  di ausili per l'incontinenza.

Sono  emanati  gli  allegati  «Indirizzi  metodologici  per  la predisposizione  dei  quadri  prescrittivi   nei   provvedimenti   di valutazione ambientale  di  competenza  statale» Gli «Indirizzi metodologici per la  predisposizione  dei  quadri prescrittivi  nei  provvedimenti   di   valutazione   ambientale   di competenza  statale»  costituiscono  atto   di   indirizzo   per   la Commissione tecnica per la verifica dell'impatto ambientale VIA e VAS e per la Direzione generale per le autorizzazioni  e  le  valutazioni ambientali del Ministero dell'ambiente e della tutela del  territorio e del mare, che ne verifica il rispetto da parte  della  Commissione, nonche' per la Direzione generale belle arti e  paesaggio  e  per  la Direzione  generale  archeologia  del  Ministero  dei  beni  e  delle attivita' culturali e del turismo, ai  fini  della  formulazione  dei quadri prescrittivi dei provvedimenti di  valutazione  ambientale  di competenza statale. Per all’affidamento di servizi di progettazione e lavori per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici per la gestione dei cantieri della pubblica amministrazione, nell’allegato al decreto, dopo le opportune premesse, vengono trattati, dettagliatamente, i seguenti argomenti: •    Oggetto e struttura del documento •    Criteri ambientali per la nuova costruzione, ristrutturazione e manutenzione di edifici singoli o in gruppi Il documento è parte integrante del Piano d’azione per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione e tiene conto di quanto proposto nelle Comunicazioni su Consumo e Produzione Sostenibile e sul GPP, dell’Unione Europea. Per consentire il monitoraggio degli appalti pubblici verdi le stazioni appaltanti, ai sensi dell’art. 7, comma 8 del D. Lgs. 163/06, dovranno comunicare ad ANAC (Autorità Nazionale AntiCorruzione), nel rispetto delle modalità dalla stessa previste, i dati sui propri acquisti fatti conformemente ai Criteri ambientali Minimi (CAM), adottati con decreto del Ministro dell’Ambiente. LOGO MODI CON GONDOLA - per facebook