Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

7 gennaio 2016

CTU, i geometri chiedono un compenso minimo garantito

07/01/2016 – Introdurre un compenso minimo garantito per i consulenti tecnici d’ufficio (CTU). È l'idea lanciata dalla Federazione Nazionale dei Geometri e Geometri Laureati Mobilitati – Geomobilitati, che ha proposto la revisione delle norme in vigore. Come ricordato nella nota diramata dai Geomobilitati, la Legge 132/2015 ha previsto che il compenso del consulente sia calcolato sulla base del prezzo ricavato dalla vendita dell’immobile e non su quello stimato e che, prima della vendita, non si possano chiedere acconti superiori al 50% del compenso calcolato sul valore di stima. In altre parole questo significa che il professionista potrà ottenere il pagamento completo per tutto il servizio svolto solo se e quando la vendita sarà andata a buon fine. La norma, si legge nella nota, persegue il risparmio pubblico ed è stata pensata per azzerare le discrepanze tra il valore stimato e il prezzo di vendita,.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231