Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

16 febbraio 2017

Da Legambiente il Rapporto Cave 2017, oltre 14mila i siti dismessi

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23116/02/2017 – Ridurre l’estrazione dei materiali lapidei, dare nuova vita alle cave dismesse e puntare sul riciclo degli inerti. Sono le sfide dell’economia circolare, che si scontrano però contro la realtà italiana: 4.752 cave attive e 13.414 dismesse, dato che potrebbe salire a oltre 14mila se si considera che in molte regioni non esiste un monitoraggio. Sono i dati contenuti nel Rapporto Cave 2017, che Legambiente ha presentato martedì 14 febbraio a Roma. Rapporto Cave 2017, la situazione italiana A causa della crisi, le cave attive si sono ridotte del 20,6% rispetto al 2010 e sono oggi 4.752. Quelle dismesse sono 13.414, ma il dato potrebbe salire a oltre 14mila se a queste aggiungessimo anche quelle delle regioni che non hanno un monitoraggio (Friuli Venezia Giulia, Lazio e Calabria). La sabbia e la ghiaia estratti ogni anno ammontano a 53 milioni di metri cubi, i quantitativi di calcare a 22,1 milioni di metri cubi e le pietre.. Continua a leggere su Edilportale.com