Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

17 gennaio 2017

Dalle procedure standardizzate al modello organizzativo di gestione

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Andrea Baracchi, Silvia Piegato, Massimo Selmi  –  Unità Funzionale PISLL Pistoia, Dipartimento della Prevenzione AUSL Toscana Centro

Dalle procedure standardizzate al modello organizzativo di gestione

sgsl web mogNell'ambito della programmazione dell'attività del Dipartimento di Prevenzione - U.F. Prevenzione, Igiene e Sicurezza Luoghi di Lavoro è stato sviluppato un progetto di verifica/sperimentazione del Modello Organizzativo di Gestione della Sicurezza (MOG), mirato a coinvolgere le piccole/medie imprese (PMI) del territorio di Pistoia e Valdinievole, per promuovere l’attuazione volontari a di un modello di organizzazione e gestione della salute e sicurezza semplice ma efficace. Se adeguatamente documentato ed effettivamente attuato, ha efficacia esimente della responsabilità amministrativa delle persone giuridiche, delle società e delle associazioni anche prive di personalità giuridica di cui al D.Lgs 231/01, e può consentire all’impresa d i richiedere ad INAIL la riduzione del premio assicurativo. Il modello, elaborato con il contributo delle associazioni di categoria, degli organismi paritetici e degli RSLT, è stato sperimentato nel 2 015 in alcune imprese del territorio di Pistoia che hanno aderito volontariamente al progetto. Proseguendo il lavoro di sperimentazione, nel corso del 2016 è stato consegnato agli RLS aderenti al progetto un questionario da utilizzare come strumento operativo al fine di verificare presso le rispettive aziende quali fossero i punti di forza e le critici tà nella gestione della sicurezza aziendale, rispetto alla concreta adozione di un modello organizzativo di gestione. Il questionario affronta il tema della politica aziendale sulla salute e sicurezza dei lavoratori e gli adempimenti e gli obblighi previsti dal T.U della sicurezza in capo alle varie figure dell'impresa.

L’esito di questa attività di verifica è stato presentato nel corso della giornata provinciale dedicata agli RLS, giovedi' 24 Novembre 2016. Hanno partecipato gli RLS e datori di lavoro delle aziende a cui era stato trasmesso il questionario, gli RLST, le associazioni di categoria e le organizzazioni sindacali, rappresentanti di INAIL e degli altri enti territoriali. L'evento ha raggiunto gli obiettivi auspicati di trasmettere l'importanza e l’utilità dell'attuazione del Modello ed ottenere la disponibilità al confronto su questo tema di tutti i vari soggetti territoriali del mondo del lavoro e d egli enti istituzionali, al fine di promuoverne l’adozione nelle imprese del territorio . Sulla base di quanto emerso dal dibattito della giornata, in collaborazione con INAIL è in corso un lavoro di affinamento delle schede guida per la sua gestione. Il rilascio di tale aggiornamento è previsto a breve termine e sarà oggetto di prossima divulgazione.

E-learningDalle Procedure Standardizzate al Modello Organizzativo di Gestione

E-learningSGSL o MOG