Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

28 luglio 2015

Diffusione della responsabilità sociale delle organizzazioni nelle MPMI Lombarde

Promuovere, sostenere e diffondere lo sviluppo ed il consolidamento della responsabilità sociale delle organizzazioni nelle micro, piccole e medie imprese lombarde favorendo la realizzazione di pratiche aziendali che generino ricadute positive di lungo periodo di natura economica, sociale e ambientale sul territorio lombardo.

Diffusione della responsabilità sociale delle organizzazioni nelle MPMI Lombarde

RISORSE FINANZIARIE € 850.000,00

D.g.r. 14 luglio 2015 - n. X/3821

regione lombardiaRegime di aiuto: regolamento (UE) n. 1407/2013 del 18 dicembre 2013 relativo all’applicazione degli articoli 107 e 108 del trattato sul funzionamento dell’Unione Europea agli aiuti “de minimis”, in base al quale una impresa può ottenere aiuti, a qualsiasi titolo, complessivamente non superiori a € 200.000, o € 100.000 per il settore del trasporto merci per conto terzi, nell’ultimo triennio (art. 3.2). L’importo complessivo deve riferirsi all’impresa unica intesa ai sensi dell’art. 2.2 del Regolamento stesso. - Qualora la concessione di nuovi aiuti “de minimis” comporti il superamento dei massimali pertinenti sopra riportati, l’impresa richiedete non potrà beneficiare del suddetto regolamento (art. 3.7). - Gli aiuti di cui al presente bando non sono cumulabili con altri aiuti, relativamente agli stessi costi ammissibili. - Sono escluse dai benefici del bando in oggetto: • le imprese che rientrano nel campo di esclusione di cui all’art. 1 del Reg. (UE) n. 1407/2013; • le imprese che abbiano ricevuto e successivamente non rimborsato o depositato in un conto bloccato gli aiuti sui quali pende un ordine di recupero, a seguito di una precedente decisione della Commissione europea che dichiara l’aiuto illegale e incompatibile con il mercato comune. Contributi a fondo perduto nella misura massima dell’80% delle spese sostenute. In nessun caso il contributo regionale concedibile per la realizzazione di un singolo progetto potrà superare Euro 50.000,00. I soggetti beneficiari dovranno presentare una proposta progettuale che abbia come ambito di intervento lo sviluppo di progetti a favore della comunità locale, sulle seguenti tematiche: • sviluppo locale sostenibile • green economy • innovazione sociale I progetti dovranno prevedere il coinvolgimento dell’impresa in progetti territoriali a valenza sociale, ambientale o culturale. Es. sensibilizzazione del territorio su tematiche attinenti il core business dell’impresa, recupero di strutture architettoniche pubbliche di utilità sociale e progetti volti ad affrontare specifiche problematiche territoriali anche attraverso il coinvolgimento del terzo settore e delle fasce deboli . Il contributo sarà erogato all’impresa in unica soluzione sulla base della spesa effettivamente sostenuta e rendicontata in conformità alla normativa di contabilità regionale. A. costi del personale dipendente dei soggetti impegnati nel progetto nella misura massima del 20% del totale dei costi eleggibili del progetto; B. consulenze tecniche esterne specifiche e strategiche ai fini della realizzazione dell’intervento e caratterizzate da un contenuto altamente specialistico; C. costi per acquisti di beni e servizi specifici per la realizzazione dell’intervento; D. costi per promozione e pubblicità che derivino direttamente dalle esigenze di realizzazione del progetto (p.e. diffusione di informazioni, realizzazione di brochure e/o pubblicazioni, promozione tramite canali online, etc.); E. costi di locazione di spazi che derivino direttamente dalle esigenze di realizzazione del progetto ( p.e. aule per formazione, sale per convegni e conferenze, ecc.); F. spese di trasporto e soggiorno riferibili al personale dipendente dei soggetti impegnati nel progetto e derivanti direttamente dalle esigenze di realizzazione del progetto stesso nella misura massima del 5%; G. costi per il noleggio e/o l’acquisto, implementazione o adeguamento di software, hardware e strumentazione necessari e finalizzati alla sperimentazione prevista dal progetto; H. spese generali di funzionamento e gestione, derivanti dal progetto ed assunte esclusivamente per lo stesso e non superiore al 5% della spesa totale ammessa al contributo.

D.g.r. 14 luglio 2015 - n. X/3821D.g.r. 14 luglio 2015 - n. X/3821

MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231