Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

8 novembre 2016

Direttore lavori, bocciato il decreto attuativo del Codice Appalti

08/11/2016 – Norme ripetitive, talvolta superflue o addirittura in contrasto con il Codice Appalti. È negativo il giudizio del Consiglio di Stato sul decreto del Ministero delle Infrastrutture, attuativo del Codice Appalti, che regola la direzione dei lavori. Direttore dei lavori, l’impostazione del regolamento I rilievi sono sia formali sia sostanziali. Il decreto doveva innanzitutto essere strutturato come un regolamento, adottato dal Mit in collaborazione con l’Autorità anticorruzione (Anac). Il ministero delle Infrastrutture invece ha approvato due articoli in cui, si legge nel parere del Consiglio di Stato, si è limitato a fare sue le linee guida adottate dall’Anac. In altre parole, le linee guida dovevano essere inglobate nel decreto del Mit, non allegate. La formulazione, sostengono i giudici, è troppo discorsiva e spesso riproduce i contenuti del Codice. Dato che il decreto ha una funzione di completamento.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231