Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 ottobre 2014

Dissesto idrogeologico, le opere urgenti si faranno senza gara

15/10/2014 - Lo Sblocca Italia conterrà misure per accelerare gli interventi contro il dissesto idrogeologico: in particolare, sarà possibile affidare senza gara le opere rilevanti e urgenti, anche sopra la soglia comunitaria di 5,2 milioni di euro.   Lo ha annunciato Chiara Braga, deputata PD e relatrice del disegno di legge di conversione del decreto Sblocca Italia (DL 133/2014) in discussione presso la Commissione Ambiente della Camera.   L’iniziativa è stata presa dopo l’alluvione di Genova, che ha messo in luce le tragiche conseguenze di anni di ritardi delle pubbliche amministrazioni nella realizzazione di lavori di contrasto al  dissesto idrogeologico.   L’emendamento prevede che i lavori di riduzione del rischio idrogeologico considerati urgenti non siano più soggetti all’obbligo di bandire una gara pubblica, ma possano essere aggiudicati tramite trattativa privata, anche se superano la soglia comunitaria..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Ambiente