Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 marzo 2015

Edifici in cemento armato, i geometri: ‘nuovo attacco alle nostre competenze’

05/03/2015 – Nuovo attacco alle competenze professionali. È la denuncia dei Gruppi di Base dei Geometri Liberi Professionisti "Geomobilitati" dopo che il Consiglio di Stato ha annullato la delibera con cui un Comune aveva riconosciuto ai geometri la possibilità di progettare modeste costruzioni in cemento armato fino a 1500 metri cubi. Una decisione che, sostengono i geometri, non tiene in considerazione i progressi della tecnica e le evoluzioni dei percorsi formativi, ma si fonda su regole ormai superate, risalenti al 1929, che contribuiscono a creare un panorama di incertezza e che andrebbero quindi riscritte.   Il Caso Nei giorni scorsi il Consiglio di Stato ha affermato che in base alla Legge 1086/1971 sulle opere in conglomerato cementizio, alla Legge 64/1974 sulle costruzioni in zone sismiche e al Regolamento per la professione di Geometra (Regio Decreto 274/1929), la progettazione delle strutture in cemento armato compete solo..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria PROFESSIONE