Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

12 aprile 2016

Edifici incompatibili, legittimi i lavori di conservazione alternativi all’esproprio

12/04/2016 – Legittimi gli interventi di conservazione alternativi all’esproprio. Lo ha affermato la Corte Costituzionale, che con la sentenza 67/2016 ha bocciato il ricorso della Regione Puglia contro alcune norme del decreto “Sblocca Italia” (DL 133/2014 convertito nella Legge 164/2014). Gli interventi di conservazione dello Sblocca Italia Il Decreto Sblocca Italia introduce delle semplificazioni in materia di edilizia prevedendo che lo strumento urbanistico possa individuare gli edifici esistenti non più compatibili con la pianificazione. Per questi edifici il Comune può favorire, in alternativa all’espropriazione, la riqualificazione delle aree attraverso forme di compensazione. Il Decreto stabilisce inoltre che, fino all’adozione di questo piano da parte del Comune, i proprietari degli immobili possono eseguire tutti gli interventi conservativi necessari ad eccezione della demolizione e successiva ricostruzione.. Continua a leggere su Edilportale.com     MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231