Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

11 aprile 2018

ELEARNING SCELTE TECNOLOGICHE

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Formazione Professionale nuove tecnologie

ELEARNING SCELTE TECNOLOGICHE

ELEARNING SCELTE TECNOLOGICHEQuesto documento costituisce un’unità autonoma e autoconsistente rispetto ai documenti precedenti in quanto riepiloga, descrive e prende in esame le principali problematiche tecnologiche relative all’adozione di un sistema e-learning all’interno di una organizzazione, individuando i principali punti di attenzione relativi all’infrastruttura hardware, software e di rete rispetto alla soluzione di erogazione prescelta. Si parte dal presupposto che le problematiche legate alla conversione da un metodo tradizionale di formazione (aula) al metodo elearning (conversione dei contenuti, ri-progettazione dei corsi e del programma di formazione, ecc.) e quelle relative alla gestione dei contenuti siano già state risolte. L’adozione diffusa all’interno di una organizzazione di un sistema di e-learning richiede un preventivo programma di formazione rivolta ai formatori e agli utilizzatori sui nuovi applicativi e sulle nuove procedure: essa rappresenta un fattore chiave, talvolta sottovalutato, per il successo di progetti e-learning.

FORME DI EROGAZIONE

La presenza di contenuti multimediali all’interno delle lezioni erogate tramite una piattaforma di e-learning si può concretizzare in varie forme:

Erogazione asincrona online (streaming audio/video). I contenuti erogati in modalità asincrona online implicano la presenza di uno streaming server (server), cioè di un server in grado di inviare su richiesta i contenuti multimediali sotto forma di flussi continui di dati (streaming), e di appositi programmi di ricezione e riproduzione di tali flussi (player) sulle postazioni utente (client). L’erogazione in streaming richiede, inoltre, una disponibilità di banda internet/intranet notevole e variabile in relazione al numero di utenti contemporanei che si intende gestire. Oltre ad influenzare le decisioni sulla convenienza di acquisire sistemi propri o acquisire un servizio in modalità ASP, ciò influenza anche indirettamente i programmi di formazione aziendali.

Erogazione asincrona off line. Moduli di formazione WBT, anche all’interno di un sistema LMS e LCMS, possono utilizzare sistemi alternativi allo streaming online per erogare contenuti audio/video. La tipica modalità alternativa prevede che i programmi cliente sulle postazioni utente scarichino le sequenze filmate dal server (operazione di download); una volta disponibili localmente, le sequenze possono essere riprodotte a piacere dall’utente. Si tratta comunque di formati digitali (come ad esempio AVI, MP4, ecc.) che richiedono programmi di codifica/decodifica appositi (codec) e il download può implicare ugualmente disponibilità di banda importanti, sebbene minori di quelle richieste per la riproduzione in streaming online.

Erogazione sincrona. I moduli di virtual classroom (VC) di una piattaforma e-learning sono orientati alla formazione sincrona e all’interazione in tempo reale tra docente/tutor ed allievi. Essi richiedono tipicamente architetture server dedicate, mentre non prevedono particolari requisiti per le postazioni cliente. Spesso, però, è opportuno che le postazioni utente siano dotate di prestazioni alquanto elevate, per non pregiudicare le attività interattive. Gli impegni di banda di trasmissione sono sostanzialmente paragonabili a quelli dei sistemi di streaming. Continua..

ELEARNING SCELTE TECNOLOGICHEELEARNING SCELTE TECNOLOGICHE

 
Leggi altri articoli della categoria Generale
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,