Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

25 settembre 2014

Fattura elettronica, InarSind: è una ‘beffa’ per i professionisti

25/09/2014 - L’obbligo della fattura elettronica impone ai professionisti di utilizzare un formato ‘elettronico-strutturato’, cioè di scaricare (o comprare) un software e di fornire alla PA una notevole dose di informazione aggiuntive. La denuncia arriva da InarSind, il Sindacato degli ingegneri e architetti liberi professionisti.   in una nota a firma del presidente Salvo Garofalo, InarSind ricorda che il 6 giugno 2014 è scattato l’obbligo della fattura elettronica verso la Pubblica Amministrazione. “Gli esperti di turno - spiega il Sindacato - hanno illustrato gli enormi vantaggi che ne seguiranno tra cui ‘agevolare anche l’attivazione dei pagamenti’ (sic) come se i ritardi dipendessero dal cartaceo”.   Ma - mette in guardia InarSind - “l’obbligo richiesto per fatturare alla PA non prevede solo il passaggio dal cartaceo al digitale, magari inviato via Posta Elettronica Certificata (PEC), ma..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria