Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

20 aprile 2015

Filca, Feneal e Fillea: ‘Edilizia, nessuna ripresa ma solo crolli’

20/04/2015 – “Abbiamo inviato da tempo le nostre proposte al Governo Renzi, oggi chiediamo un incontro al ministro Graziano Delrio. Gli edili non possono più aspettare, e non può più aspettare il Paese”. Bisogna investire di più nelle opere pubbliche.   Questa la richiesta dei sindacati delle costruzioni Cgil Cisl Uil, riuniti il 16 aprile 2015 a Roma in Assemblea per avviare la fase di contrattazione territoriale prevista dal contratto nazionale dell’edilizia.   Per i sindacati la crisi del settore edile non accenna a fermarsi e i dati registrati dalle Casse edili lo confermano: “dal 2008 al dicembre 2014  -48% di ore lavorate, -45% di lavoratori, -38% di imprese e -41% di massa salariale”.   Secondo i generali di FenealUil Filca Cisl e Fillea Cgil (Vito Panzarella, Domenico Pesenti, Walter Schiavella) nei 7 anni di crisi l’Italia ha subito un crollo dell’occupazione, del lavoro buono..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria LAVORI PUBBLICI