Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

28 aprile 2015

Gare progettazione, i giovani professionisti non devono dimostrare i requisiti morali

28/04/2015 – I giovani professionisti che partecipano alle gare per l'affidamento di un servizio di progettazione in un raggruppamento temporaneo non hanno l’obbligo di dimostrare il possesso dei requisiti morali. Al contrario, devono essere segnalate alla Stazione Appaltante le variazioni dei soci di maggioranza. Lo ha spiegato il Consiglio di Stato con la sentenza 2048/2015.   I giudici hanno esaminato il caso di due operatori che erano stati invitati ad una procedura ristretta per la progettazione preliminare e definitiva di una serie di interventi di riqualificazione di alcune zone aeroportuali.   A causa di una serie di ricorsi, ad un operatore, che aveva costituito un raggruppamento temoporaneo, era stato contestato di non aver segnalato la sostituzione del socio di maggioranza e all’altro di non aver presentato la dichiarazione sul possesso dei requisiti morali relativa ad uno dei progettisti.   Dopo tutti gli accertamenti del caso,..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria