Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

5 marzo 2015

Gli architetti europei sono flessibili, resilienti e internazionali

05/03/2015 – Gli architetti europei sono resilienti, ovvero capaci di riorganizzare il loro lavoro in base alle esigenze di mercato, flessibili e aperti al mercato internazionale. Queste alcune considerazioni emerse dal quarto studio di settore del Consiglio europeo degli architetti (Ace) che ogni due anni raccoglie e analizza i dati statistici, sociologici ed economici sugli architetti europei, e sul mercato architettonico in generale. La resilienza e la flessibilità sono evidenti dal fatto che per mantenere un certo profitto gli architetti europei abbiano privilegiato le pratiche di modesta entità, aumentate infatti del 22% dal 2012, pittosto che concentrarsi su pochi grandi interventi, che infatti sono diminuiti.   Così facendo il reddito medio europeo della professione si attesta sempre a circa 29 mila euro, al lordo delle imposte, come per il 2012.   Inoltre lo studio ha esaminato la formazione transfrontaliera e il lavoro, dimostrando..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria PROFESSIONE