Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

13 novembre 2014

I lavoratori delle costruzioni in piazza il 27 novembre

13/11/2014 - “In questi sei anni di crisi drammatica sono andati in fumo 800mila posti di lavoro, c’è stato un calo del 47% di investimenti in opere pubbliche, e si registra una pericolosa crescita di lavoro irregolare e nero, delle false partite Iva, dell’illegalità e delle infiltrazioni mafiose negli appalti”.   “Di fronte a questa situazione i governi che si sono succeduti non hanno proposto nulla per rilanciare il settore, che è tornato ai livelli di 30 anni fa e le scelte contenute anche negli ultimi provvedimenti proseguono in questa stessa direzione.”   Così i segretari generali di Feneal-Uil, Filca-Cisl e Fillea-Cgil, Vito Panzarella, Domenico Pesenti e Walter Schiavella spiegano la decisione dei lavoratori delle costruzioni di scendere nelle piazze il 27 novembre prossimo.   Con lo slogan “In lotta per il futuro”, e il relativo hashtag #inlottaxilfuturo, i sindacati di categoria hanno..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria MERCATI