Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

6 febbraio 2017

Il 2017 è l’anno dei borghi, ecco quelli da salvare in Centro Italia

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23106/02/2017 – È l’anno dei borghi. L’Enit, Agenzia nazionale del turismo, in collaborazione con le Regioni, ha dato il via, con l'hashtag #ItalianVillages, al racconto collettivo della bellezza di un’Italia meno conosciuta, ma più autentica perché fuori dai circuiti del turismo di massa. Paesi piccoli, arroccati sulle montagne o a picco sul mare che hanno una cosa in comune: il patrimonio storico e architettonico, le tradizioni e, purtroppo, lo spopolamento dovuto a massicci flussi migratori verso condizioni di vita più semplici. In generale, la riscoperta del valore culturale dei borghi e il progressivo ripopolamento deve fare i conti con la fragilità del territorio. Motivo per cui questi borghi vanno visitati, prima che possano letteralmente scomparire. Un esempio è costituito dai centri distrutti, o comunque fortemente danneggiati, dai terremoti che, a partire dal 24 agosto 2016, hanno devastato.. Continua a leggere su Edilportale.com