Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

15 dicembre 2015

Il costruttore che non termina i lavori pre-vendita deve restituire il doppio della caparra

15/12/2015 – Se il costruttore non termina i lavori entro il termine stabilito, il promissario acquirente ha diritto alla restituzione del doppio della caparra. A meno che il costruttore dimostri che il ritardo non si è verificato per colpa sua. Si è espresso in questi termini il Tribunale di Perugia con la sentenza 888/2015. Acquirente e venditore avevano stipulato un preliminare di vendita con cui il venditore si era impegnato a realizzare una serie di lavori entro un determinato periodo indicato nel contratto. L’acquirente aveva anche versato parte della caparra, ma alla data prestabilita il venditore non aveva ultimato le opere né lo aveva invitato a stipulare il contratto definitivo. Dopo essere stato sollecitato dall’acquirente, il venditore si era rifiutato di portare a termine il cantiere sostenendo che erano sopraggiunte delle difficoltà amministrative con il Comune. Il promissario acquirente aveva quindi.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231