Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

4 dicembre 2014

Il rischio per tumore del polmone fra i lavoratori dell’edilizia


l rischio per tumore del polmone fra i lavoratori dell’edilizia
Inca News n.42 2014

rischio per tumore del polmone fra i lavoratori dell’ediliziaUn recente studio epidemiologico pubblicato sull'International Journal of Cancer rileva che i lavoratori edili presentano un aumentato rischio di contrarre un tumore del polmone.


E gli autori dello studio legano l’aumento dell’insorgenza ad un cocktail di agenti cancerogeni che determinano un effetto sinergico.

In questo studio è stata analizzata la relazione tra il lavoro di muratore e la sola insorgenza di cancro polmonare.

Gli autori dello studio hanno focalizzato l’attenzione in particolare sul ruolo della silice cristallina che si trova nella sabbia, nell’argilla e che si libera in notevole quantità in alcune operazioni di taglio dei materiali o demolizione. Circa il 20% dei lavoratori del settore sono esposti frequentemente a questa sostanza.

Ricordiamo che ad oggi la silice cristallina non è contemplata dalla direttiva europea sui cancerogeni nei luoghi di lavoro, la revisione di questa direttiva, che dovrebbe ricomprendere un più vasto numero di cancerogeni, è praticamente bloccata dal 2004.

Nel dicembre del 2012, poi, il Comitato consultivo europeo per la salute e la sicurezza sui luoghi di lavoro, ha formulato un parre favorevole all’adozione di un TLV professionale obbligatorio per la silice, valore limite che a tutt’oggi non è stato fissato dalla legislazione europea.

I dati provengono dal progetto SYNERGY che riunisce numerosi studi caso-controllo sul tumore polmonare effettuati in diversi paesi, inclusi molti paesi europei (Francia, Germania, Gran Bretagna, Italia, Olanda, Polonia, Repubblica Ceca, Romania, Russia, Slovacchia, Spagna, Svezia, Ungheria), Canada, Cina (Hong Kong) e Nuova Zelanda.

Obiettivo principale è stata la valutazione di effetti sinergici di cancerogeni occupazionali (amianto, silice cristallina, idrocarburi policiclici aromatici, cadmio, cromo e nickel).

sicurezza_lavoroInca News n.42 2014

Leggi altri articoli della categoria sicurezza