Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

20 ottobre 2015

Immobili invenduti, sulla Tasi decideranno i Comuni

20/10/2015 – Potrebbe essere abolita la Tassa sui servizi indivisibili (Tasi) sugli immobili invenduti delle imprese di costruzione. A prevederlo è la bozza di Legge di Stabilità per il 2016 approvata la scorsa settimana in Consiglio dei Ministri. In base al testo della norma, deve pagare la Tasi chi possiede o detiene immobili o aree edificabili. Sono invece esenti i terreni agricoli e l’abitazione principale. La bozza interviene sulla spinosa questione degli immobili invenduti, che spesso pesano sulle casse delle imprese di costruzione aggravando la situazione di crisi perché, pur non producendo reddito, devono pagare le tasse sulla casa. Nel testo si legge infatti che per i fabbricati costruiti e destinati alla vendita dall’impresa costruttrice, fino a che non siano venduti o locati, l’aliquota della Tasi è ridotta allo 0,1%. I Comuni possono inoltre modificare l’aliquota in aumento fino allo 0,25%.. Continua a leggere su Edilportale.com   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231