Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

21 ottobre 2014

In area protetta vanno demoliti anche gli abusi minori

21/10/2014 – È possibile sospendere i lavori e ordinare la demolizione delle opere realizzate in difformità, anche parziale, al nulla osta rilasciato dall’ente per la tutela del vincolo paesaggistico gravante sulla zona.   È la conclusione cui è arrivato il Consiglio di Stato con il parere 3074/2014.   Nel caso preso in esame dal CdS, su un immobile situato in un Ente Parco erano stati eseguiti lavori di modifica del solaio e variazione della distribuzione degli spazi interni dell’abitazione.   Rilevata la difformità rispetto al nulla osta rilasciato, l’Ente parco aveva ordinato la sospensione dei lavori e la riduzione in pristino dei luoghi entro 90 giorni.   Contro questa decisione l’interessato aveva presentato ricorso affermando che non si trattava di variazioni essenziali, quanto di varianti in corso d’opera di modesta entità, realizzate in parziale difformità rispetto..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria