Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

3 dicembre 2012

INAIL – Al Centro Inail di Vigorso di Budrio la medaglia di Napolitano

Giorgio Napolitano con Enrico Lanzone

3 dicembre 2012. In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, Enrico Lanzone, direttore della struttura di eccellenza nel campo della fornitura di protesi e della riabilitazione, ha partecipato alla cerimonia che si è svolta al Quirinale con il presidente della Repubblica

ROMA - In occasione della Giornata internazionale delle persone con disabilità, istituita dall'Onu nel 1981, Enrico Lanzone, direttore del Centro Inail di Vigorso di Budrio, struttura di eccellenza dell'Istituto nel campo della fornitura di protesi e della riabilitazione, ha partecipato alla cerimonia che si è svolta questa mattina al Quirinale con il presidente della Repubblica. Nell'occasione, Napolitano ha consegnato una medaglia ricordo a Lanzone, al presidente dell'Associazione italiana Persone Down, Mario Berardi, al presidente dell'Associazione nazionale Famiglie di Persone con Disabilità Intellettiva e/o Relazionale, Giovanni Pegoraro, e al rappresentante della Comunità di Capodarco, Francesco Cucchi.

"Un onore e una grande responsabilità". "Trovarsi di fronte alla massima autorità del nostro Paese, vedersi riconoscere tra i pochi destinatari di questo onore ci fa capire quanto il nostro Paese conti su queste eccellenze". Questo il primo commento di Enrico Lanzone, al termine della cerimonia voluta dal presidente della Repubblica. Per il direttore del Centro Protesi di Vigorso di Budrio, "essere un punto di riferimento anche come polo della salute e della sicurezza, come ormai siamo diventati, e di una battaglia a favore delle persone disabili ci fa capire che abbiamo una grossa responsabilità e anche una grossa opportunità di poter operare ogni giorno in questo settore. È una cosa che ci fa molto onore, ma ci fa capire anche che la funzione che abbiamo è riconosciuta da tutti".

Onorificenze per l'impegno nella promozione di una diversa abilità. Nel corso dell'incontro, aperto dal saluto del segretario generale, Donato Marra, Napolitano ha incontrato i giovani disabili che hanno partecipato ad alcuni stage organizzati dal segretariato generale della Presidenza della Repubblica e ha consegnato le onorificenze dell'ordine al merito della Repubblica italiana a Simona Atzori, Marco Calamai, Ilario Marta, Maria Vittoria Actis, Paolo Anibaldi e Daniele Bonacini per il loro impegno nella promozione di una diversa abilità e nell'integrazione delle persone con disabilità.

"Compiere ogni sforzo per assicurare un effettivo sostegno". "Nella difficile situazione finanziaria ed economica che il Paese attraversa e che ha purtroppo acuito le condizioni di disagio delle categorie più deboli - ha detto il presidente Napolitano nel corso del suo intervento - ogni sforzo deve essere compiuto per preservare e sviluppare gli importanti risultati già ottenuti per assicurare un effettivo sostegno alle persone con disabilità. Comprendo comunque le ragioni di coloro che vivono con sofferenza la loro condizione e chiedono una particolare attenzione: a loro va la mia solidarietà e l'invito ad avere fiducia nella risposta che attendono dalle istituzioni. Le iniziative promosse dal mondo associativo, dalle famiglie e direttamente dalle stesse persone con disabilità vanno apprezzate e incoraggiate: esse rappresentano elementi vitali per la nostra democrazia".

L'Onu: rimuovere le barriere per creare una società inclusiva. Il tema scelto dalle Nazioni Unite per la Giornata internazionale di quest'anno è "Rimuovere le barriere per creare una società inclusiva e accessibile per tutti". Nel suo messaggio, il segretario generale Ban Ki-Moon ha ricordato che la sfida globale che il mondo ha di fronte è quella di fornire a tutte le persone la parità di accesso che meritano e della quale hanno bisogno: "Dobbiamo sforzarci - ha scritto - di raggiungere gli obiettivi della Convenzione delle Nazioni Unite sui diritti delle persone con disabilità, quelli di eliminare la discriminazione e l'esclusione e di creare delle società che valorizzino la diversità e l'inclusione".

Nel 2013 una riunione di alto livello sul tema al Palazzo di Vetro. Il segretario generale dell'Onu ha ricordato anche che per raggiungere questi obiettivi e per "colmare il divario tra le buone intenzioni e le azioni attese da tempo", l'Assemblea generale delle Nazioni Unite terrà il prossimo anno una riunione di alto livello sul tema della disabilità e dello sviluppo: lo scopo è quello di raccogliere le problematiche e i contributi delle persone con disabilità in modo che possano essere prese in considerazione nella redazione di una nuova agenda sullo sviluppo. La Giornata internazionale 2012 segna dunque l'avvio del percorso di preparazione a questo meeting di alto livello. Al Palazzo di Vetro sono previsti uno spettacolo musicale, una tavola rotonda sull'agenda "verso il 2015 e oltre" e la proiezione dei film che hanno partecipato allo "United Nations Enable Film Festival 2012".

A Vienna il lancio del Rapporto Project Zero 2013. Anche singole agenzie delle Nazioni Unite celebrano la Giornata internazionale delle persone con disabilità. L'Unicef, per esempio, ha previsto il lancio di una campagna di orientamento sulla disabilità rivolta espressamente al suo personale in tutto il mondo, con un video di sensibilizzazione e un questionario dedicato, mentre l'Unesco presenta i risultati del rapporto mondiale sull'uso delle nuove tecnologie da parte delle persone con disabilità per accedere alla conoscenza, con un focus specifico sull'apprendimento personalizzato per gli studenti disabili. A Vienna, invece, al Festival internazionale dei diritti umani, viene lanciato il Rapporto Project Zero 2013, con una particolare attenzione all'occupazione lavorativa delle persone con disabilità. "Overcome barriers", "Superare le barriere", è invece il progetto cofinanziato dall'Unione Europea realizzato dall'Aifo (Associazione amici di Raoul Follereau).

Seguiteci anche su Facebook, Twitter e YouTube

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria