Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

22 luglio 2014

INAIL – BANDO FIPIT – 30 MILIONI DI EURO RIPARTITI TRA I TRE SETTORI DI ATTIVITÀ: AGRICOLTURA, EDILIZIA E ESTRAZIONE, LAVORAZIONE MATERIALI LAPIDEI

Finanziamenti Inail - Modi S.r.l. Mestre SpineaL’Inail ha deciso di finanziare le piccole e micro imprese operanti nei settori dell’agricoltura, dell’edilizia, dell’estrazione e della lavorazione dei materiali lapidei per la realizzazione di progetti di innovazione tecnologica mirati al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro. I destinatari degli incentivi sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. Per il 2014 il bando Fipit mette a disposizione 30 milioni di euro ripartiti tra i tre settori di attività: € 15.582.703 per il finanziamento dei progetti del settore agricoltura, € 9.417.297 per il finanziamento dei progetti del settore edilizia e € 5.000.000 per il finanziamento dei progetti del settore estrazione e lavorazione dei materiali lapidei. I fondi di settore sono a loro volta suddivisi in budget regionali e provinciali come previsto nei relativi bandi web. Il contributo, in conto capitale, è erogato fino ad una misura massima corrispondente al 65% dei costi sostenuti e documentati per la realizzazione del progetto, al netto dell’Iva. Il contributo massimo per ciascuna impresa, nel rispetto del regime “de minimis”, non può superare l’importo di 50.000,00 €, mentre quello minimo ammissibile è pari a 1.000,00 €. Dal 3 novembre 2014 e fino alle ore 18.00 del 3 dicembre 2014 le imprese hanno a disposizione, nella sezione Servizi online web, una procedura informatica per inserire la domanda di partecipazione. Per accedere alla procedura è necessario essere registrati web sul portale Inail. I requisiti per partecipare al bando, i criteri per la formazione della graduatoria e i documenti da allegare in fase di domanda sono riportati negli allegati tecnici di settore cliccare qui.

Consulenza Sicurezza Veneto