Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

10 ottobre 2011

INAIL – Dal 2008 abbandonate nei porti italiani 37 navi con 700 marittimi a bordo

Il loro status giuridico – per non essere classificati “clandestini” – li costringe a vivere in una sorta di prigionia forzata, obbligandoli a restare sulle imbarcazioni, spesso senza viveri, acqua e riscaldamento. La denuncia nel convegno nazionale dei “Comitati per il Welfare della Gente di Mare”   MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231