Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

4 ottobre 2012

INAIL – Per Fs più sicurezza sul lavoro: protocollo con INAIL per la prevenzione

Frecciarosa

1 ottobre 2012. In occasione dell'avvio di "Frecciarosa", siglato un nuovo accordo quadro che prevede una serie di iniziative congiunte per ridurre gli infortuni nel settore. Il presidente dell'Istituto, Massimo De Felice: "Ampio spettro di progetti: dal miglioramento dei processi di analisi sugli eventi lesivi  alla ricerca, sia di carattere tecnico che epidemiologico"

ROMA - Un accordo quadro tra INAIL e il Gruppo Fs per istituire una sede permanente di confronto tecnico con lo scopo di definire le iniziative più opportune per ridurre gli infortuni sul lavoro e incrementare i livelli di prevenzione. L'intesa è stata firmato oggi, a Roma, dal presidente dell'Istituto, Massimo De Felice, e dall'amministrazione delegato del Gruppo Fs, Mauro Moretti, nel corso della conferenza di inaugurazione del mese 'Frecciarosa'. La partnership - che avrà durata quinquennale - permetterà alla società di trasporti di ricorrere alla consulenza e alla professionalità dell'INAIL per rafforzare ulteriormente i livelli di sicurezza dei propri dipendenti e  - in particolare - rendere il complesso degli ambienti di lavoro più rispettosi delle necessità di genere.

Avvio di un percorso a favore di tutti i dipendenti del Gruppo. Questa attenzione specifica alla realtà femminile, tuttavia, rappresenta per l'INAIL e il Gruppo Fs solo un primo passo di un percorso che vuole essere più ampio e comprensivo. "L'INAIL partecipa con grande slancio, e con tutte le sue competenze, al nuovo accordo quadro sottoscritto in occasione di 'Frecciarosa' - ha affermato De Felice - e auspica che il proprio impegno, in futuro, possa arrivare a 'guardare oltre' le pure importanti potenzialità di questo progetto, coinvolgendo non soltanto le donne, ma la totalità dei lavoratori del Gruppo".

Formazione, informazione e ricerca ad hoc. Nello specifico, i contenuti dell'intesa mirano alla valorizzazione degli strumenti di e-government per il miglioramento del processo di analisi degli infortuni e delle malattie professionali. Sono previsti, ancora, progetti di formazione e informazione, oltre a interventi per il miglioramento dei sistemi di gestione integrati di sicurezza sul lavoro e ambiente. Particolare attenzione, infine, verrà data anche a studi e ricerche nel campo epidemiologico per ridurre le malattie professionali e alla collaborazione in materia di verifiche e adeguamenti di tecnici.

"Definire le tipologie di infortunio per promuovere la prevenzione più efficace". "Dato l'ampio spettro di attività interessate dalla prevenzione, questo accordo quadro è programmaticamente molto impegnativo - continua De Felice - Il piano che andremo a delineare (in stretta sinergia col Gruppo Fs) riguarderà ambiti di intervento molteplici: a partire dall'analisi delle diverse tipologie di infortunio - uno strumento essenziale per potere impostare delle conseguenti ed efficaci strategie di contrasto - all'attivazione di approfondimenti tecnici che consentano di attivare validi progetti di miglioramento dei sistemi di gestione integrati della sicurezza sul lavoro, nonché verifiche e adeguamenti di attrezzature, impianti e macchine".

Sensibilizzazione su stili di vita al femminile e pari opportunità. Un'attenzione particolare verrà riservata al mondo femminile - come ha sottolineato Moretti - "per creare le condizioni migliori a una sua piena partecipazione a tutti i processi produttivi, in modo da rendere più ricca l'Impresa dell'energia, dell'intelligenza e della sensibilità delle donne. A tal proposito, l'iniziativa 'Frecciarosa' avviata oggi dedica appunto particolare attenzione alla prevenzione e al ruolo della donna nel mondo del lavoro e nel suo ambito sono previste attività di informazione e sensibilizzazione su temi come la salute e la sicurezza sul lavoro, le pari opportunità e gli stili di vita declinati al femminile".

(ls)

Per saperne di più:

Comunicato stampa congiunto INAIL/Gruppo Fs

Seguiteci anche su Facebook e su Twitter

Leggi altri articoli della categoria Senza categoria