Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

1 luglio 2015

Incarichi di progettazione, no al frazionamento degli importi per consentire l’affidamento diretto

01/07/2015 – Non si possono frazionare gli importi degli incarichi di progettazione per renderne possibile l’affidamento diretto. Allo stesso tempo, la stima dell’importo di un servizio di ingegneria e architettura deve essere effettuata in relazione all’intervento da realizzare. Se i servizi si riferiscono allo stesso intervento, non possono essere presi in considerazione separatamente.   Tutto ciò, ha sottolineato l’Autorità nazionale anticorruzione (ANAC) con il parere reso il 10 giugno scorso, è essenziale per capire quale procedura seguire nella gara per l’affidamento di un incarico.   Affidamento dei servizi di progettazione L’Anac ha ricordato che, in base al Codice Appalti (D.lgs 163/2006), i servizi di importo compreso tra 40 mila e 200 mila euro devono essere affidati mediante cottimo fiduciario, previa consultazione di almeno cinque operatori economici individuati sulla base di indagini di mercato..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria PROFESSIONE