Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

20 gennaio 2015

Incompiute, architetti romani: imperativo portarle a compimento

20/01/2015 - Case popolari, interventi di risanamento idrogeologico, scuole, interi Piani di zona, oltre ai casi più noti come le Vele di Calatrava. L’Ordine degli Architetti PPC di Roma e provincia prende atto che la Regione Lazio, tra tutte le regioni d’Italia ha il triste primato delle opere incompiute, ben 82.   Questo dato è stato richiamato dal viceministro alle Infrastrutture e ai Trasporti, Riccardo Nencini, durante il convegno “Opere incompiute: quale futuro?” che si è svolto alla Città dello sport (dove sorgono appunto le Vele di Calatrava) di Tor Vergata.   L’Ordine ritiene vergognoso e inaccettabile un primato del genere, e auspica che gli organi pubblici deputati al controllo agiscano nelle sedi opportune per definire situazioni che inevitabilmente ricadono sui cittadini e sulla qualità diffusa del territorio. Le opere pubbliche incompiute significano mancanza di controlli, mala gestione, sperpero..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria Ambiente