Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

24 agosto 2016

Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori

Analizzare la percezione che i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) hanno rispetto alle condizioni di lavoro, alla cultura e ai sistemi di gestione aziendali per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro

Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori

ale Progetto, finanziato dall’INAIL, si propone di analizzare la percezione che i Rappresentanti dei Lavoratori per la SicurezzaLa UIL, insieme a CGIL, CISL, Dipartimento di Ingegneria Gestionale del Politecnico di Milano, Fondazione Di Vittorio, Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Perugia e il Dipartimento DiMEILA dell’INAIL, partecipa al Progetto di Ricerca denominato “IMPAcT -RLS - Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali: il ruolo dei Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza”. Tale Progetto, finanziato dall’INAIL, si propone di analizzare la percezione che i Rappresentanti dei Lavoratori per la Sicurezza (RLS) hanno rispetto alle condizioni di lavoro, alla cultura e ai sistemi di gestione aziendali per la salute e sicurezza nei luoghi di lavoro, considerando anche i rapporti che intercorrono con tutti gli attori della prevenzione. L’obiettivo è quello di individuare gli attuali limiti e le opportunità per giungere alla piena valorizzazione del ruolo degli RLS, al fine di favorire il miglioramento della qualità del lavoro e l’efficacia dei sistemi di prevenzione. A tal fine chiediamo la vostra collaborazione per aiutarci nella diffusione, il più capillare possibile, di uno specifico Questionario a tutti i RLS UIL presenti sui luoghi di lavoro delle vostre Categorie.

Indagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei Rappresentanti dei LavoratoriIndagine sui Modelli Partecipativi Aziendali e Territoriali il ruolo dei RLS

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231