Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

21 marzo 2018

ISO 45001 Sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231

Documento SGS Associazione Svizzera per Sistemi di Qualità e di Management

ISO 45001 Sistemi di gestione per la salute e la sicurezza sul lavoro

isoAl termine di un lungo e complesso iter redazionale, frutto di un laborioso e articolato compromesso tra oltre 80 Paesi, che ha visto anche il coinvolgimento dell’Inail sia nella fase di redazione sia in quella di recepimento nazionale, lo scorso 12 marzo è stata pubblicata la norma ISO 45001, primo e unico standard internazionale che tratta delle modalità e dei requisiti che un sistema di gestione per la salute e la sicurezza dei lavoratori deve possedere, raccordando le dinamiche sociali, economiche culturali e le differenti normative di ciascuno Stato dedicate al tema della tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro.

La norma internazionale ISO 45001 dettaglia i requisiti dei sistemi di gestione per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro, compresi regolamenti per la loro attuazione pratica. In questo modo, si intende mettere le organizzazioni in condizione di migliorare in maniera proattiva le prestazioni di tutela dei propri lavoratori e delle parti esterne coinvolte. La norma ISO 45001 è valida per tutte le organizzazioni, indipendentemente da tipologia, grandezza e attività. I requisiti devono poter essere integrati completamente nei processi di gestione dell’organizzazione stessa. L’implementazione di un sistema di gestione di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro rappresenta una decisione strategica in quanto ogni organizzazione può sfruttare il sistema a beneficio delle sue iniziative di sostenibilità, garantendo peraltro un ambiente di lavoro più sicuro e sano per le persone occupate e per terzi coinvolti, aumentando al tempo stesso la sua redditività. Le persone incaricate a ricoprire determinati incarichi possono essere esposti a rischi più o meno rilevanti, con possibili danni potenzialmente gravi per la salute. Pertanto è importante eliminare o ridurre i rischi relativi alla salute e sicurezza sui luoghi di lavoro attraverso misure preventive adeguate. Con il sistema di gestione per la salute e sicurezza sui luoghi di lavoro ogni organizzazione può conseguire l’obiettivo di evitare eventi critici in processi sistematici e continuativi (supportati dall’impiego di metodi e strumenti adeguati), potenziando in questo modo il proprio impegno per un miglioramento proattivo delle sue prestazioni a tutela dei propri lavoratori e delle parti esterne coinvolte Semplificando, la nuova norma si rivolge a tutte le organizzazioni. In linea di massima, può trattarsi indistintamente di una piccola organizzazione o di un gruppo attivo a livello globale, di una cooperativa, di una fondazione, di un’università o di una pubblica amministrazione. La stessa comprende anche persone esterne che operano per conto dell’organizzazione o che possono essere coinvolte nelle attività di quest’ultima. Lo standard è adatto a organizzazioni con rischi limitati, così come a organizzazioni grandi e complesse e con un alto livello di rischio. Se da una parte si richiede l’analisi e il controllo dei rischi per la salute e la sicurezza sul luogo di lavoro, dall’altra la norma incentiva un approccio basato sul rischio in funzione del sistema di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro e in considerazione della organizzazione stessa. In questo modo si garantisce che il sistema sia efficace e venga eventualmente migliorato per adeguarsi al contesto in continua evoluzione in cui opera l’organizzazione. Questo approccio basato sul rischio è in linea con le modalità attraverso cui l’organizzazione gestisce i propri rischi aziendali. L’integrazione dei requisiti contenuti nella norma nei processi di gestione generale dell’organizzazione viene così semplificata. Un sistema di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro basato sulla norma ISO 45001 permette all’organizzazione di migliorare le proprie prestazioni in termini di tutela della salute e sicurezza dei propri collaboratori e parti coinvolte attraverso le seguenti misure:

• elaborazione e attuazione di una direttiva e di obiettivi per la salute e sicurezza sul luogo di lavoro

• introduzione di processi sistematici in cui vengono considerati il contesto, i rischi, le opportunità e i requisiti legali e di altra natura applicabili alla stessa

• rilievo dei potenziali pericoli e rischi di salute e sicurezza sul lavoro collegati alle attività dell’organizzazione, applicazione di misure volte ad eliminarli o introduzione di controlli per minimizzare le potenziali conseguenze dei rischi

• introduzione di controlli aziendali per la gestione dei rischi di salute e sicurezza sul lavoro e di requisiti legali e di altra natura dell’organizzazione

• incremento della consapevolezza dell’organizzazione nei confronti dei rischi di salute e sicurezza sul lavoro • valutazione delle prestazioni in termini di tutela della salute e sicurezza sul luogo di lavoro dell’organizzazione e applicazione di misure adeguate per l’ottimizzazione delle stesse

• accertamento dell’attiva partecipazione dei lavoratori nei confronti di questioni di salute e sicurezza sul luogo di lavoro.

Documento SGSScarica Documento SGS

 
Leggi altri articoli della categoria sicurezza
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,