Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

23 ottobre 2015

Ispettorato nazionale del lavoro, chiarimenti del Ministero

Art. 9 D.lgs. 149/2015 - Chiarimenti

Ispettorato nazionale del lavoro, chiarimenti del Ministero

Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali Partenza - Roma, 07/10/2015 Prot. 37 / 0016576 I MA008.A001.1476 Eventuali contenziosi non potranno che essere instaurati nei confronti delle articolazioni territoriali del Ministero del lavoro che hanno adottato gli atti impugnati

sicurezza_lavoroCome è noto, il D.Lgs. n. 149 del 14/09/2015, pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 23 settembre u.s., che ha istituito l’Ispettorato nazionale del lavoro, è entrato in vigore il giorno successivo alla pubblicazione, vale a dire il 24 settembre u.s.. Nonostante ciò, nel corpo del decreto in più occasioni si ribadisce che l'efficacia delle disposizioni in esso contenute è rinviata alla piena operatività del nuovo assetto istituzionale successivo all'adozione dei decreti attuativi che definiscono funzioni ed attribuzioni ad oggi esercitate dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali per il tramite delle proprie articolazioni territoriali. Ne consegue che l'art. 9 del D.lgs. 149/2015, che regola la rappresentanza in giudizio dell'ispettorato non può allo stato dispiegare alcun effetto, riferendosi ad un soggetto che ancora non opera effettivamente. Eventuali contenziosi, infatti, non potranno che essere instaurati nei confronti delle articolazioni territoriali del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che hanno adottato gli atti impugnati e che continueranno ad operare sino alla loro soppressione decorrente dalla data indicata nei menzionati decreti attuativi.

sicurezza_lavoroIspettorato nazionale del lavoro, chiarimenti del Ministero

MODI Qualità, Ambiente, Sicurezza, Corsi di Formazione, Privacy e 231