Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

16 gennaio 2017

Jobs Act Autonomi, i professionisti chiedono l’equo compenso

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 23116/01/2017 – Inserire il riferimento all’equo compenso per le prestazioni dei professionisti nel Jobs Act degli Autonomi. È la richiesta avanzata in audizione in Commissione Lavoro della Camera da Marina Calderone, presidente del Comitato Unitario degli ordini e collegi Professionali (CUP). La “dovuta attenzione - ha affermato Calderone - per 2.300.000 professionisti, che alimentano un indotto occupazionale di circa 4 milioni di persone”. Il CUP mira quindi a ottenere subito delle modifiche a favore dei professionisti, contrariamente a quanto chiesto da Confindustria, che ha proposto di trattare le professioni ordinistiche non in questo disegno di legge, ma in una riforma ad-hoc. Equo compenso, le richieste dei professionisti Come spiegato durante l’audizione, molte forme di lavoro non subordinato sono state gravemente colpite dalla crisi economica. Da essere considerati categorie privilegiate, "i ceti professionali italiani.. Continua a leggere su Edilportale.com