Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

28 gennaio 2015

La Sardegna accoglie le critiche e fa dietrofront sui progettisti esterni

28/01/2015 – La Regione Sardegna non intende rinunciare all’apporto dei progettisti esterni per i lavori pubblici; queste le precisazioni dell’Assessore Paolo Maninchedda in risposta alle proteste degli ingegneri.   La scorsa settimana infatti il Consiglio Nazionale Ingegneri aveva avanzato dure critiche sul disegno di legge di bilancio regionale che prevedeva “l’eliminazione dei progettisti esterni” nella realizzazione delle opere pubbliche. Così Maninchedda, in una lettera indirizzata al CNI, ha corretto il tiro e ha ammesso la formulazione “infelice” di alcune espressioni.   Maninchedda ha precisato nella missiva che “non vi è alcuna intenzione da parte dell’esecutivo regionale, nel potenziare il ruolo dell’azienda regionale AREA, di rinunciare all’apporto di categorie professionali, tra cui quelle degli ingegneri, ma viceversa di razionalizzare l’intervento regionale centralizzando..
Continua a leggere su Edilportale.com

Leggi altri articoli della categoria PROFESSIONE