Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

6 febbraio 2015

La sicurezza alimentare secondo IBM Research e Mars


IBM Research e Mars, Incorporated aprono la strada a nuove iniziative per far progredire la sicurezza alimentare

La sicurezza alimentare secondo IBM Research e MarsNuovo sequenziamento del Food Supply Chain Consortium per intraprendere estesi studi di metagenomica e rivelare le informazioni relative alla sicurezza alimentare attraverso la catena degli approvvigionamenti

Sequenziamento per estesi studi di metagenomica e rivelare informazioni relative alla sicurezza alimentare attraverso la catena degli approvvigionamenti. I dati saranno raccolti negli impianti di produzione con esperti di genomica, analitica e sanità che sfrutteranno un ambiente collaborativo di ricerca ad hoc per le esigenze di calcolo e la grande quantità di dati da gestire.

Proteggere l’approvvigionamento alimentare globale è una sfida di dimensioni monumentali per la salute pubblica. Solo negli Stati Uniti, ogni anno, una persona su sei è colpita da malattie di origine alimentare che portano a 128.000 ricoveri ospedalieri, 3.000 decessi e 9 miliardi di dollari di costi sanitari. Ogni anno viene inoltre ritirato ed eliminato cibo contaminato per un valore di 75 miliardi di dollari.

La catena degli approvvigionamenti alimentari sta diventando sempre più globale e complessa e stanno emergendo approcci nuovi e innovativi che utilizzano i dati genetici per comprendere meglio e migliorare la sicurezza alimentare, mantenendo la promessa di fornire informazioni e conoscenze senza precedenti su tutta la catena degli approvvigionamenti.

A sostegno di questo obiettivo, il Consorzio condurrà il più ampio studio di metagenomica mai effettuato per classificare e capire i microrganismi e i fattori che influiscono sulla loro attività in un normale ambiente di fabbrica sicuro. Questo lavoro potrebbe essere esteso a un ambito più ampio della catena degli approvvigionamenti alimentari – dalla fattoria alla forchetta – e portare a nuove informazioni relative al modo in cui i microrganismi interagiscono all’interno del sistema ecologico della fabbrica ed essere meglio controllati da dati e pratiche scientifiche.

Come primo passo, gli scienziati del Consorzio studieranno le caratteristiche genetiche degli organismi viventi come i batteri, i funghi o i virus e il modo in cui si moltiplicano nei diversi ambienti tra cui i banchi dei negozi, le fabbriche e le materie prime. Questi dati saranno utilizzati per studiare ulteriormente come interagiscono i batteri, fattore che potrebbe portare a modalità del tutto nuove di valutare la gestione della sicurezza della catena alimentare.

Se molte aziende del settore alimentare come Mars attuano già procedure rigorose per garantire che i rischi relativi alla sicurezza alimentare siano gestiti in modo appropriato, questa applicazione all’avanguardia della genomica consentirà di ottenere una conoscenza approfondita e una classificazione dei microrganismi su una scala molto maggiore rispetto a quanto non sia stato possibile in precedenza.

“Il sequenziamento genomico è paragonabile ad un nuovo tipo di microscopio, che utilizza i dati per guardare in profondità il nostro ambiente naturale e scoprire informazioni che erano prima imperscrutabili”, ha affermato Jeff Welser, Vice President e Lab Director IBM Research Almaden. “Ottenendo informazioni dai dati genomici, cerchiamo di capire come identificare, interpretare e quindi creare sistemi di gestione microbici salutari e protettivi all’interno della catena degli approvvigionamenti alimentari”.

La ricerca del consorzio sarà inizialmente concentrata su materie prime e ambienti di fabbrica selezionati, ma sarà poi estesa all’intero settore alimentare. Capire i microrganismi del suolo, ad esempio, sarà fondamentale per poter aiutare gli agricoltori a comprendere come proteggere le loro piante dai patogeni, garantendo nel contempo una crescita sana e l’assorbimento dei nutrienti.

I primi campioni di dati saranno raccolti negli impianti di produzione di Mars, mentre gli esperti IBM di genomica, analitica e sanità utilizzeranno l’Accelerated Discovery Thinklab, un ambiente collaborativo di ricerca unico, atto a sostenere le esigenze di calcolo e la grande quantità di dati di questa iniziativa. A seguito del progetto di ricerca, i dati e i risultati saranno presentati in modo sistematico per consentire l’uso estensivo di queste tecniche di analisi a prezzi accessibili.

Dato che la catena di approvvigionamento alimentare è cambiata e sono necessari approcci migliori per garantire prodotti sani, il Consorzio si è posto l’obiettivo di portarne la sicurezza ad un nuovo livello, grazie alla visione e ad una comprensione della catena di approvvigionamento nella sua globalità.
Al Consorzio si uniranno membri del mondo accademico, dell'industria e dell’Amministrazione Pubblica.

Per ulteriori informazioni e per visitare il consorzio: Sequence the Food Supply Chain o www.ibm.com/wildducks.
Potete seguire le conversazioni su Twitter attraverso l’hashtag #foodinnovation


Leggi altri articoli della categoria sicurezza