Passa al contenuto
Modello di organizzazione e di gestione 231

31 marzo 2018

La sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazione

MODI qualità ambiente sicurezza formazione modelli 231 Osservatorio Accredia

La sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazione

La sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazioneLa salute e la sicurezza sul lavoro sono un valore comune e base imprescindibile di uno sviluppo economico sano e inclusivo. Accredia, in qualità di Ente unico nazionale di accreditamento, designato dal Governo con DM del 22 dicembre 2009 in ottemperanza al Regolamento CE 765/2008, valuta la competenza dei laboratori e degli organismi nel certificare imprese, professionisti e prodotti nel rispetto dei principi di indipendenza, imparzialità e trasparenza. La certificazione accreditata, quale autorevole attestazione di conformità alle norme di riferimento, diventa quindi, nel contesto della sicurezza sui luoghi di lavoro, strumento tecnico per realizzare le politiche di prevenzione del decisore pubblico. Sono 30 gli organismi accreditati da Accredia che certificano i sistemi di gestione della salute e della sicurezza sul lavoro in conformità alla norma BS OHSAS 18001. Attraverso una rigorosa ricerca delle competenze migliori tra i suoi ispettori, l’Ente garantisce la qualità e uniformità del servizio di valutazione degli organismi stessi. Quasi 17 mila imprese hanno oggi un sistema di gestione certificato per la norma BS OHSAS 18001, il 9% in più rispetto al 2016 e il 32% in più rispetto a tre anni fa. Ciò testimonia la continua crescita della diffusione di tale certificazione. Sono numeri importanti, che non ci sollevano però dall’impegno nel diffondere sempre di più la certificazione accreditata come buona pratica e leva di sviluppo per le imprese. Sono le imprese stesse a dirci che la certificazione porta con sé dinamiche di efficienza che si riverberano su tutta la struttura aziendale e che ne aumentano la competitività, anche attraverso un miglioramento dell’immagine nel mercato. La nuova ISO 45001, alla cui elabo razione sia Inail che Accredia hanno dato un importante contributo, e che andrà a sostituire la BS OHSAS 18001, darà certamente un ulteriore impulso al ricorso a tali strumenti. Il riconoscimento internazionale verrà consolidato, grazie a uno standard nato in casa ISO, e a regole più uniformi che l’Ente ha promosso nella rete IAF. Accredia, ben consapevole dell’importanza della sicurezza dei lavoratori come valore trasversale e fondante di ogni politica industriale e del lavoro, ha voluto approfondire insieme a Inail e Aicq le principali caratteristiche del sistema di gestione certificato in questo specifico ambito, dando voce alle imprese. Questa è la seconda edizione dell’Osservatorio Accredia su tali temi e il lavoro svolto dà seguito alle analisi che erano state presentate nel 2012 e che focalizzavano l'attenzione sull'importanza delle politiche di prevenzione, evidenziandone la maggior efficacia in presenza di un sistema di gestione certificato. Nel lasciarvi alla lettura della ricerca e nell’augurarmi che possa essere di stimolo per proficui ragionamenti, colgo l’occasione per ringraziare i nostri partner con cui Accredia ha condiviso l’importante compito di diffondere cultura della sicurezza in un momento di grandi cambiamenti nel nostro Paese.

I sistemi di gestione della salute e sicurezza sui luoghi di lavoro (SGSL) e i relativi modelli organizzativi (MOG) – la cui utilizzazione costituisce attualmente un atto volontario – traggono origine dall’intento del Legislatore di promuovere nelle imprese l’adozione di misure di prevenzione dei rischi capaci di fronteggiare l’innovazione, nell’epoca dei cambiamenti veloci. Le nuove tecnologie incidono sui processi di lavoro in modo complesso: possono portare “rischi emergenti”, inducono cambiamenti nell’organizzazione – nei ruoli, responsabilità e relazioni – e forniscono nuove potenzialità per fronteggiare i rischi, ad esempio con lo sviluppo dei sensori. La prevenzione cambia perciò dimensioni e fisionomia: deve tenere sotto controllo l’innovazione tecnologica, gestire l’allineamento efficiente dei processi di produzione alle nuove opportunità della tecnologia, dotarsi di sistemi efficaci di valutazione della rischiosità (nuovi strumenti di misura). Diventa componente essenziale e profittevole della “sana ed efficiente” gestione d’impresa, investimento con potenziali alti ritorni aziendali e sociali. Basti considerare che nel 2016, in Italia, gli infortuni sul lavoro hanno causato circa 11 milioni di giornate di inabilità, con costo a carico dell’Inail; in media 84 giorni per infortuni che hanno provocato menomazione, circa 21 giorni in assenza di menomazione.

La sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazioneLa sicurezza sui luoghi di lavoro e la certificazione

 
Leggi altri articoli della categoria sicurezza
, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,